Connect with us

Prima Pagina

Il sorriso di De Rossi, l’Empoli romantico i biscotti di Firenze

Pubblicato

|

Daniele De Rossi, come il vino buono, migliora invecchiando

Voto 1 Frosinone Chievo. Solo la passione del tifo di casa può essere capita, anzi elogiata. Ma gli eroi che hanno visto questa partita, da 0-0, tra due squadre già retrocesse, sono veramente da premiare. Urge una riforma della Serie A: meno squadre, più competizione, un campionato vero fino a maggio. AUTOLESIONISMO

Voto 2 Fiorentina Genoa. Mentre a San Siro, contro l’Inter, l’Empoli di Andreazzoli si dannava l’anima per vincere, viola e grifoni si accontentavano di uno scialbo pareggio che non faceva male a nessuna delle due e che, soprattutto, salvava entrambe. BISCOTTATE

Voto 3 Icardi. Nella partita più importante dell’anno, quella che sanciva l’ingresso o meno dell’Inter in Champions League, Spalletti sceglieva Maurito. Lui di tutta risposta sbagliava il calcio di rigore. Per carità, non giudichiamo mai, su insegnamento di De Gregori, un calciatore da un calcio di rigore. Ma concludere così la stagione, e forse l’esperienza in nerazzurro, è veramente senza senso. SCAMPATO

Voto 4 Berardi. Era partito a razzo, con l’ottavo sigillo stagionale, contro l’Atalanta. Poi è via via scomparso, fino a farsi buttare letteralmente fuori dal campo grazie alla rissa scoppiata nella ripresa. Vi ricordate la promessa Berardi? A noi, ad oggi, ci sembra di più una… MINACCIA

Voto 5 Insigne. Finale da dimenticare per il capitano del Napoli, che contro il Bologna vede naufragare la sua squadra. Perde i palloni, non brilla, non riesce mai a lasciare il segno. La stagione, per lui e per il suo Napoli, è finita da almeno 3 mesi. IN CROCIERA

Voto 6 Santander. Due gol e un assist, una partita da incorniciare per il bomber del Bologna, in casa contro la squadra di Ancelotti. La copertina di oggi va a lui, ma i grandi meriti sono di uni Sinisa Mihajlovic capace di portare il Bologna dalla zona salvezza alla decima posizione. GUERRIERO

Voto 7 Empoli. Il gol di Nainggolan è l’immagine della bellezza e dalla pazzia di questo Empoli. Una provinciale che va a giocarsi la salvezza con una squadra tutta all’attacco, tutta in avanti, che prende gol in contropiede. Andreazzoli retrocederà, ma la sua idea di calcio va salvaguardata. ROMANTICI

Voto 8 Atalanta. E così, finalmente, si torna a vedere le stelle. La Dea è in Champions League e lo fa vincendo 3 a 1 contro il Sassuolo. Il giusto finale di una stagione da incorniciare. Adesso il futuro, soprattutto quello di Gasperini, è tutto da vedere. Per adesso ci si deve godere il traguardo. EUROPEA

Voto 9 Quagliarella. Non avrà segnato nell’ultima partita contro la Juventus, ma a 36 anni suonati è lui il nuovo capocannoniere della Serie A. Anche domenica pomeriggio una partita di sacrificio, di corsa e di sportellate, fino alla standing ovation di Marassi. HIGHLANDER

Voto 10 De Rossi. Ogni parola sarebbe superflua. Il suo giro di campo, per l’ultima partita con la maglia della sua Roma, è qualcosa di straziante e di commovente. Ma Daniele De Rossi non si lascia andare. Non piange mai, ride, sorride, scherza. Fino a quando arriva sotto la Curva Sud. Lì si inginocchia, bacia terra e saluta i suoi tifosi. Non per l’ultima volta. ARRIVEDERCI

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending