Connect with us

Gli sfigati del lunedì

Gli sfigati del lunedì: tra maledizioni e gol tardivi

Pubblicato

|

Immobile Gli sfigati del lunedì

Nonostante manchi ancora Atalanta-Empoli, la 32esima giornata di Serie A sta per andare in archivio. E anche questo weekend ha lasciato uno strascico di polemiche e di episodi controversi. Ed è per questo che, puntuale come ogni settimana, torna ‘Gli Sfigati del lunedì‘, la rubrica che analizza, con un pizzico di ironia, la componente sfortuna nel mondo del calcio. E i protagonisti di questa settimana sono davvero di quelli importanti.

Doppietta tardiva

Il Napoli supera il Chievo e rimanda la festa scudetto della Juventus, sconfitta dalla Spal. A trascinare gli azzurri al successo è stato Koulibaly, autore di una doppietta. Quelli contro i clivensi sono stati i primi due gol stagionali del difensore dei partenopei. Insomma, verrebbe quasi da dire meglio tardi che mai. Peccato che le reti del senegalese risultino inutili nella lotta per il tricolore e servano probabilmente soltanto per le statistiche e per il fantacalcio. E forse sono gli avversari fantacalcistici del 27enne i veri sfigati.

Etichetta difficile da togliere

Radja Nainggolan ieri è stato tra i protagonisti del successo dell’Inter contro il Frosinone. Il belga ha sbloccato il risultato e ha offerto una prestazione più che positiva. La condizione fisica sembra essere tornata delle migliori, ma quanto successo in questi mesi non può affatto essere dimenticato e cancellato. L’etichetta con cui deve convivere l’ex Roma è di quelle difficili da togliere e di certo non basta una buona partita. Sì, è un po’ da sfigati, ma il 30enne ormai ci convive e ci ha praticamente fatto il callo.

La maledizione del palo

Sembra essere una maledizione, ma il palo ha tremato ancora una volta. Ciro Immobile, contro il Milan, ha colpito l’ottava palo della sua stagione. In Europa soltanto Messi è stato più sfortunato, arrivando a quota nove. L’attaccante della Lazio spera, per una volta, di non conquistare il primo posto. Perché la ruota prima o poi dovrà girare e quella rete dovrà tornare a gonfiarsi.

 

 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending