Connect with us

Gli sfigati del lunedì

Gli sfigati del lunedì: tra nazionali e reintegri

Pubblicato

|

Icardi Gli sfigati del lunedì

Vista la pausa del campionato, il weekend è stato caratterizzato dagli impegni delle nazionali. Nonostante tutto però arriva puntuale come ogni settimana ‘Gli sfigati del lunedì’, la rubrica che analizza, con un pizzico di ironia, la componente sfiga nel mondo del calcio. E i protagonisti stavolta sono davvero un po’ speciali.

Un gol offuscato e ignorato

“Yes we Kean”. È stato questo il titolo che ha dominato i quotidiani, sportivi e non solo, della domenica. L’Italia di Roberto Mancini ha infatti battuto la Finlandia grazie anche a un gol di Moise Kean. A sbloccare il risultato e a rendere la partita molto più semplice è stata però la rete di Barella nei primissimi minuti. E tra l’altro il centrocampista del Cagliari è stato tra i migliori. Eppure tutto è passato in secondo piano e a prendersi la scena è stato il giovane attaccante della Juventus. Sì, qui c’è un po’ di sfiga. Ma il buon Nicolò con i piedi ci sa davvero fare e il futuro è senza alcun dubbio dalla sua parte.

Autocritica totale

Un gol che ha riaperto la sfida, ma che non è poi valso ai fini del risultato finale. Matthijs de Ligt è stato tra i protagonisti di Olanda-Germania, terminata 3-2 per i tedeschi. realizzando la rete del momentaneo 1-2. Ma nel primo tempo gli orange sono stati surclassati e ad ammetterlo è stato lo stesso difensore della nazionale di Koeman: “Merito un 4 in pagella“. Onestà e umiltà. Ma queste dichiarazioni non possono non valere la partecipazione speciale a ‘Gli sfigati del lunedì’.

Reintegro in secondo piano

Non solo nazionali. Infatti gli scorsi giorni sono stati caratterizzati anche dal reintegro di Icardi. La questione legata all’attaccante argentino ha tenuto banco per molte settimane, ma nel momento in cui tutto sembra essersi risolto l’attenzione è calata incredibilmente. Sarà forse perché il campionato è fermo. Sarà perché tutti si sono un po’ stufati. Sarà perché forse è solo una cosa di facciata. Ma il buon Mauro si merita comunque una citazione e la copertina.

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending