Connect with us

La Opinión

Vogliono Allegri out, ma neanche Pep farebbe meglio

Pubblicato

|

Allegri Gli sfigati del lunedì

Basta fare un giro sul web. Basta sentire il polso del tifo bianconero. Basta mettersi seduti a un tavolino e chiacchierare delle fortune – tante – di questa Juventus. Il supporter medio vi dirà che sì, Allegri ha fatto il suo tempo. E non è una questione di mancata riconoscenza: è semplicemente stanchezza mista a insoddisfazione. Assurdo, se si pensa a quanto abbia portato a casa l’allenatore bianconero. Comprensibile, però, accumulando le batoste europee di questi anni dove arrivare in fondo è servito solo a creare una delusione enorme.

Allegriout, dunque. Lo scrivono su Twitter, campeggia nei bar. Per i tifosi manca il gioco e non c’è garra, quella che Simeone ha invece dispensato portando a casa un gioco importante, sebbene principalmente basato su ripartenze create da piedi buoni. Allegriout perché il centrocampo appare in palla e davanti, con Cristiano Ronaldo, non puoi permetterti di aspettare la giocata: devi essere il primo ad attaccare e il migliore a difendere. Devi azzannare le situazioni e non subire contro la terza forza di Spagna. Per quanto canaglia e formidabile nel talento essa sia.

Zidane, Klopp, Guardiola. La cerchia per il sostituto di Max, ammesso che alla fine vada via davvero (ma stavolta a dirlo sono professionisti del settore, e non di certo polsi di tifo o dissidenti alla ‘maledetti’ davanti a Palazzo Chigi), è concretamente ristretta. La Juve non si priverà di un tecnico così importante senza avere una validissima alternativa, anche per i mercati e per la borsa. E poi, con tutta franchezza, ma davvero l’eventuale rimpiazzo potrà prendere così a cuor leggero un vincente come Allegri? I numeri, nonostante tutto, resteranno sempre dalla parte del livornese.

Francesco Orbino

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending