Connect with us

Prima Pagina

Tra acquisti e cessioni, le migliori 10 mosse del calciomercato invernale

Pubblicato

|

Tra acquisti e cessioni, i dieci movimenti del calciomercato italiano

Il mese di gennaio è alle spalle e con esso si è ufficialmente concluso anche il calciomercato, che come sempre ha portato tante novità, a tratti inaspettate, per le squadre di Serie A che hanno approfittato della finestra aperta per intavolare o chiudere trattative e rinforzarsi così in vista di un rush finale al cardiopalmo: chi si è mosso bene ne trarrà giovamento, chi non ne ha approfittato dovrà tenere duro e stringere i denti. Un mercato non particolarmente ricco ma comunque interessante. Noi di Sportcafe, dunque, abbiamo selezionati i dieci movimenti di mercato principali per la sessione estiva.

Piatek e Paquetà, Milan re del calciomercato invernale

I rossoneri hanno detto addio ad Higuain ed hanno piazzato il colpo Piatek: tre gol subito per il forte centravanti polacco, al suo primo anno in Serie A ma con già numeri di tutto rispetto. La sensazione è che il Milan abbia preso l’attaccante che, dai tempi dell’ultimo Pippo Inzaghi, non ha mai più avuto. E a centrocampo, poi, Paquetà, uno dei migliori talenti della generazione brasiliana moderna. Il giocatore, che ha già fatto vedere qualche colpo interessante, è un prospetto sicuro: avrà bisogno solo di tempo per ambientarsi al meglio nel calcio italiano. I rossoneri si aggiudicano il particolarissimo Oscar del mercato italiano.

Napoli, l’addio di Hamsik chiude un’epoca

Il Napoli, che ha comunque imbastito una trattativa per Pablo Fornals del Villarreal, non ha chiuso affari in questa sessione di gennaio, almeno in entrata. In uscita, dopo le voci su Allan e su un possibile affare col PSG, uscirà invece Marek Hamsik, direzione Cina: il capitano del Napoli saluta dopo dodici stagioni e ogni record asfaltato. Giocherà, per i prossimi tre anni, al Dalian. Si chiude un’epoca dalle parti del Vesuvio…

Juve, mercato soft. Inter, le prime mosse di Marotta

La Juventus ha ceduto Benatia, che chiuderà la carriera in Qatar, e Sturaro. Dopo i botti estivi con Cristiano Ronaldo, i bianconeri si sono rinforzati con un solo acquisto in difesa: per la terza volta a Torino è tornato Martin Caceres, un usato sicuro, diciamo un uomo di fiducia per club e allenatore. L’Inter, d’altro canto, ha cominciato a muoversi per la prima volta sotto l’egida di Marotta: è arrivato, oltre Godin che sarà disponibile a giugno, Cedric Soares. La mancata cessione di Perisic è un punto a favore dei nerazzurri che però, con Spalletti, non stanno vivendo il loro miglior periodo. L’ombra di Conte, insomma, comincia ad essere ingombrante.

Fiorentina-Sampdoria-Cagliari, capolavori sul mercato

La Fiorentina, la Sampdoria, il Cagliari, assieme al Milan, sono le squadre che meglio si sono mosse. I viola hanno riportato in Italia Luis Muriel che, al suo ritorno in campo, si è subito scatenato: fondamentale anche nel passaggio della Viola in semifinale di Coppa Italia. I blucerchiati, invece, hanno rinforzato un già buono reparto offensivo con il ritorno di Manolo Gabbiadini, anche lui già in gol. Il Cagliari, tra le piccole, è quella che si è mossa meglio: i sardi hanno acquistato Birsa e Cacciatore dal Chievo, rinforzandosi sia sull’esterno, dove Srna necessita di rifiatare, sia sulla trequarti, soprattutto dopo l’infortunio di Lucas Castro.

z/p>

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending