Connect with us

Buzz

Ben Yedder contro Griezmann: chi è il re di Francia?

Pubblicato

|

Ben Yedder contro Griezmann

Wissam Ben Yedder contro Antoine Griezmann. Sarà questo la sfida di clou di Siviglia-Atletico Madrid che decreterà l’anti Barcellona. Apparentemente è una sfida senza storia. Le Petit Diable ha un palmarès impressionante. Basti pensare che solo la stagione passata si è portato a casa una Europa League, un mondiale ed una Supercoppa Europea. Senza contare il terzo posto nella classifica del pallone d’oro. Come può competere Benyebut? Occhio alle apparenze, però: Wissam è esploso tardi, ma ora che ha spiccato il volo non ha intenzione di fermarsi.

Tecnica

Tutti conoscono la tecnica di Griezmann. Velocità abbinata ad un tocco di palla fuori dal comune. Negli ultimi anni, grazie a Simeone, ha affinato anche il senso del gol. Occhio, però, perchè Ben Yedder non è da meno. Il francese di origini tunisine, infatti, viene dal futsal. Questo significa che ha una capacità di muoversi nello stretto e di smarcarsi che è rarissimo trovare tra i calciatori. A vent’anni non aveva mai ancora calcato un prato verde ed era uno dei più promettenti giocatori di futsal. La grande differenza con Griezmann è questa: le Petit Diable ha una tecnica affinata con anni nell’accademia della Real Sociedad, Benyebut, invece, è un diamante grezzo, forgiato unicamente dalla strada e dalla sua forza di volontà nel migliorarsi costantemente.

Senso del gol

Come detto, Griezmann ha affinato il senso del gol con il passare degli anni. Ben Yedder, invece lo ha sempre avuto. Questa differenza è dovuta anche dalle differenti posizioni in campo. Griemann è una seconda punta che al massimo può giocare trequartista (come fatto in Nazionale ai Mondiali). Preferisce partire da lontano, dialogare con i compagni e non disdegna gli assist. Ben Yedder, invece, vive per il gol. Il suo regno è l’area di rigore anche se non è un centravanti statico. Lui “fiuta” il pallone e “sente” l’occasione prima che questi si materializzino. Da quando è arrivato in Liga, nella stagione 2016/2017, ha una media reti superiore a quella del calciatore dell’Atletico Madrid. Un gol ogni 156 minuti per il franco-tunisino, uno ogni 168 per Antoine.

Rabbia

La rabbia, intesa come voglia di arrivare in alto è forse il vero fattore discriminante tra i due. Ben Yedder, viene dalla strada, come detto. Uno dei suoi amici fraterni e Riyad Mahrez, con cui ha iniziato a giocare nei campetti. Per questo motivo in corpo  ha tanta voglia di emergere e, ora che ha 28 anni sa che deve fare in fretta. Per Griezmann è diverso. Lui è già una stella del calcio mondiale, ha vinto molto (anche se non tutto) ed è l’indiscusso re dell’ “Altra Madrid”. In alcuni casi, questa mancanza di cattiveria gli è stata imputata. Si veda la finale di Champions League persa contro il Real nel 2016, con il rigore fallito nei tempi regolamentari.

Domenica oltre al titolo di anti Barcellona, si gioca per il trono di Francia. Ben Yedder in Nazionale ha solo una presenza, datata 23 marzo 2018. Diciassette minuti in un’amichevole con la Colombia. L’obiettivo è quello di gfar capire a Deschamps che i campioni del mondo di uno come lei potrebbero avere bisogno.

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending