Connect with us

Buzz

Italiani in Premier tra risultati e mercato

Pubblicato

|

Per il Boxing Day la tradizionale rubrica di Italians Play It Better torna in Inghilterra, patria del calcio natalizio, per andare a scandagliare risultati e prestazioni dei nostri connazionali in terra inglese.

Partiamo dal fiore all’occhiello tricolore nella Perfida Albione: il Chelsea di Maurizio Sarri, quarto a +2 dall’Arsenal e a -4 dal Manchester City, con il distacco nei confronti della squadra di Pep Guardiola che si è andato ad assottigliare proprio ieri, in virtù della sconfitta dei Citizens in casa del Leicester (2-1) e per la vittoria con lo stesso parziale per i Blues in casa del Watford di Pozzo. In campo ovviamente il metronomo italo-brasiliano Jorginho, a cui l’ex allenatore di Empoli e Napoli ha affidato le chiavi della regia, con uno scampolo di partita nel finale anche per l’ex Roma Emerson Palmieri, subentrato all’infortunato Hudson Odoi. Dall’altra parte tante vecchie conoscenze nostrane come Pereyra, Holebas e Deulofeu, ma soprattutto Stefano Okaka e Adam Masina, rimasti ancora a guardare per tutti i 90 minuti.

Punto amaro invece per l’altra squadra a direzione italiana, il Fulham di Claudio Ranieri, che si è visto rimontare il gol di Sessegnon con la rete di Saiss, dei Wolves, a 5 minuti dalla fine. Per i bianconeri la situazione si fa sempre più difficile: penultima posizione a +1 dall’Huddersfield ultimo e una quota salvezza distante 5 lunghezze. Ce la farà il tecnico testaccino a ripetere l’impresa in terra inglese, dopo quella vittoriosa di Leicester? Molto lo dirà la sfida di questa sera tra il Southampton di Manolo Gabbiadini e il West Ham di Angelo Ogbonna.

Sempre più ai margini nel Manchester United, anche con la nuova gestione Solskjaer, il terzino ex Toro Matteo Darmian, neppure convocato nella vittoria per 3-1 contro il fanalino di coda Huddersfield. Per lui solo 4 presenze da inizio anno e un ritorno sempre più vicino in Italia. Lo scrive anche il Sunday Express, sottolineando dell’interesse da parte delle due romane, Roma e Lazio, pronte a far forza sulla volontà di giocare dell’esterno difensivo. La squadra di Simone Inzaghi guarda seriamente in Premier League per le sue corsie laterali: oltre a Darmian sul taccuino di Igli Tare c’è Davide Zappacosta. Voluto fortemente da Antonio Conte a Stamford Bridge, pagato addirittura 30 milioni nell’estate del 2017, oggi il classe 1992 conta solo 4 presenze, per poco più di mezzora complessiva giocata.

Il mercato di riparazione sta per partire, gennaio è vicino. Chissà se la colonia italiana in Inghilterra è destinata ad aumentare oppure a diminuire.

IL NOSTRO LABORATORIO DIGITALE

SPORTS AGENCY SC24

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending