Connect with us

Gli sfigati del lunedì

Gli sfigati del lunedì: una domenica tra legni e braccia

Pubblicato

|

Immobile sfigati del lunedì

Calcio e sfortuna sono spesso due parole che vanno di pari passo. Gli “sfigati del lunedì” prova ad analizzare proprio questo aspetto, con un pizzico di ironia. D’altronde il weekend calcistico appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni episodi abbastanza sfortunati.

SCUSI, CHI HA FATTO PALO? – È il minuto 76′ di Chievo-Lazio quando Ciro Immobile controlla il pallone in maniera perfetta e fa partire un diagonale che si stampa sul palo. Il risultato resta sull’1-1 e i biancocelesti non vanno oltre il pareggio. Un legno che è l’emblema del momento della squadra di Inzaghi, che sembra aver smarrito grinta, determinazione e compattezza, che erano i punti di forza della passata stagione. Resta solo la rabbia dell’attaccante. Vedere il suo “andiamo a vincere” dopo la rete che evita almeno la sconfitta per credere. Un leader che prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma che a volte predica nel deserto. Sì, è da sfigati del lunedì.

BRACCIO GALEOTTO – Bastoni è stato un grande protagonista di Milan-Parma. Il tutto però in maniera assolutamente involontaria. Il suo tocco di braccio in area vale il rigore del 2-1 e consegna i tre punti ai rossoneri di Gattuso. Un tocco che nessuno aveva visto in campo, ma che il Var ha evidenziato alla perfezione. Chissà che ha pensato il difensore della squadra di D’Aversa. Sicuramente un “ma che sfiga“.

PAPERISSIMA – Perdere un derby al 96′ è un qualcosa che fa davvero male. Perderlo per un’assurda papera del portiere è un qualcosa che forse non si può descrivere a parole. Ed è ciò che è accaduto in Liverpool-Everton. Un tiro beffardo e con una traiettoria assurda viene deviato da Pickford. L’estremo difensore dell’Everton però smanaccia maldestramente, la palla rimbalza due volte sulla traversa e favorisce Origi, che realizza il più semplice dei gol. Un’azione che è la perfetta copertina de ‘gli sfigati del lunedi’.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending