Connect with us

Prima Pagina

Diavolo Milan: un Gennaio infernale

Pubblicato

|

Zlatan Ibrahimovic potrebbe tornare al Milan

Povero Diavolo, che pena mi fai...intonava una celebre canzone di qualche decennio fa. Più che mai attuale pensando al momento che sta attraversando il Milan in questi giorni, in cui ha dovuto far fronte a tre pesanti assenze con cui dovrà vivere nei prossimi mesi. Ecco perché, la prossima sessione di calciomercato, sarà a fortissime tinte rossonere.

Il primo della serie è stato Biglia, regista mai sin troppo apprezzato a Milano nonostante i buoni trascorsi alla Lazio e che solo nell’ultimo periodo aveva mostrato le sue doti al pubblico, salvo farsi male gravemente. L’argentino dovrà passare almeno tre mesi fuori, quasi in tempo per la riapertura del calciomercato, ecco dunque che almeno in questo reparto potrebbe non essere necessario intervenire. Molto dipenderà da due fattori: lo stato di salute di Biglia e le possibilità che il suo sostituto in rosa attuale, l’altrettanto criticato Bakayoko, mostri in questi mesi le capacità per cui era stato strapagato dal Chelsea prima e preso in prestito dai rossoneri poi.

In difesa ecco invece Caldara, out per talmente tanti mesi da rischiare di veder finita anzi tempo la sua stagione. Che a ben vedere, non è mai iniziata. Giunto in pompa magna come sostituto di Bonucci nell’affare che ha portato dalla Juventus anche Higuain, dall’inizio a avuto problemi fisici fino a diventare la riserva per scelta tecnica di Musacchio. Il suo stop dovrebbe protrarsi sino al mese di marzo, costringendo quindi il Milan ad arricchire il reparto centrale di difesa, composto dai soli Romagnoli, Zapata ed appunto Musacchio.

Quello che in assoluto preoccupa maggiormente Gattuso e tifosi è senza ombra di dubbio il lungo stop al quale andrà incontro Bonaventura. Il jolly di centrocampo e attacco, doppiamente utile per la sua versatilità tattica e completezza tecnica, sarà costretto ad un’operazione che medici e giocatore hanno tentato invano di rimandare ed evitare. Ora lo stop non sarà inferiore ai 5 mesi, escluso il tempo necessario per riprendere una condizione fisica accettabile. Ergo, addio Jack per il resto o quasi dell’intera stagione.

Con due colpi da fare obbligatoriamente, rischia così di cadere il grande sogno della campagna di mercato invernale di Leonardo e Maldini, riportare a Milano sponda rossonera Ibra. Si libererà dai Galaxy, esperienza positiva più a livello personale che di squadra e sarebbe stato un colpo non solo mediatico, ma anche utile per il nuovo schema tattico pensato da Gattuso che, nel 442, non ha altre punte di ruolo al di fuori del pipita e Cutrone.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending