Connect with us

Buzz

Ronaldinho in rosso: Paperino o Gastone?

Pubblicato

|

Ronaldinho al verde?

Per un ex calciatore non è facilissimo mantenere un alto tenore di vita anche dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ed anzi questo aspetto rappresenta un elemento serissimo per tanti professionisti che si trovano, da un giorno all’altro, a dover fare i conti con una vita normale. Naturalmente il discorso cambia se parliamo di un fuoriclasse che ha vestito le maglie più importanti del mondo, vinto mondiale, Champions e pallone d’oro, e guadagnato talmente tanto da sfamare una regione intera. E pure, la sorpresa è sempre dietro l’angolo, o almeno così devono aver pensato quelli della procura brasiliana, che entrando nei conti di Ronaldinho hanno trovato soltanto 24,63 reais.

“ALCOOL, DONNE E MACCHINE” – Il mito di George Best è sopravvissuto alla sua morte, avvenuta nel 2005. Non solo in campo. La celeberrima affermazione “Ho speso molti soldi per alcool, donne e macchine veloci. Il resto l’ho sperperato” continua ad affascinare generazioni di calciatori. Certo però che il passaggio da uno stipendio di svariati milioni al mese ad un conto praticamente vuoto avrebbe fatto impallidire persino il grande George. C’è qualcosa che non quadra.

IL FATTO – La puzza di bruciato in tutta questa vicenda è molto forte. Qual è il fattaccio? In sostanza, Ronaldinho si è costruito in maniera abusiva una piattaforma di pesca in una zona sottoposta a vincoli ambientali, ed il Tribunale lo ha condannato a pagare una multa. Bene, peccato che il tutto risalga al 2015 e che Dinho non abbia trovato il tempo di sborsare il dovuto. Gli interessi sono lievitati ed ora il fisco richiede 2 milioni. Meglio. La procura entra nei conti di Ronaldinho, che nel frattempo continua a farsi gli affari propri, e trova 24,36 reais, l’equivalente di 6€. Un po’ pochini, in effetti. Possibile?

PAPERINO O GASTONE? – In effetti, seppure non sia raro il caso di uno sportivo finito in disgrazia a causa di uno stile di vita sregolato (Brehme e Gascoigne tanto per restare al calcio, ad esempio), e benchè Ronaldinho non si sia certo rinchiuso in un monastero, che nel conto dell’ex fuoriclasse assoluto siano davvero rimasti pochi spiccioli appare surreale. Ronaldinho continua a girare il mondo (ora non può perchè gli è stato sequestrato il passaporto) per impegni pubblicitari, gioca con la squadra delle leggende del Barcellona percependo ogni volta 150.000€, e soprattutto la Nike ha lanciato una linea di scarpe che porta il suo nome, “R10”. Difficile anche pensare ad un modo per scialacquare un simile volume di entrate. Quindi? Quindi, probabilmente, il Paperino Dinho è poco Paperino e molto Gastone, e fiutando il pericolo ha pensato bene di spostare i suoi soldi in qualche conto all’estero.

Nei “No look”, d’altra parte, era un maestro.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending