Massimiliano Riverso
No Comments

“The overrated” Patrik Schick

Patrick Schick è il nome più caldo del mercato nerazzurro. Secondo le ultime indiscrezioni provenienti da Primo Canale, l'attaccante di Praga sarebbe in viaggio con il suo agente verso Milano per incontrare la dirigenza nerazzurra

“The overrated” Patrik Schick
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Patrik Schick è il nome più caldo del mercato nerazzurro. Secondo le ultime indiscrezioni provenienti da Primo Canale, l’attaccante di Praga sarebbe in viaggio con il suo agente verso Milano per incontrare la dirigenza nerazzurra.

Il quotidiano genovese sostiene che il summit notturno con l’entourage di Sabatini potrebbe condurre alla chiusura dell’affaire Patrik Schick e successivamente alla firma di un contratto quinquennale, senza specificare i dettagli sull’ingaggio annuale del giocatore e sulla contropartita economica che Zhang dovrà versare nelle casse di Ferrero. Sky Sport, conferma la pole dell’Inter, ma parla di un inserimento prepotente del Monaco per sostituire Mbappé in caso di passaggio al Psg. Il solito delirio di indiscrezioni che ci accompagnerà in questo caldissimo mese di agosto.

L’ipervalutazione di Patrik Schick e il suo potenziale ruolo nell’Inter

La grande stagione disputata con la maglia blucerchiata nella passata stagione ha proiettato Patrik Schick nella top ten dei talenti più interessanti del calcio europeo. Il ragazzone ceco ha mostrato lampi da fuoriclasse che gli hanno permesso di incrementare in maniera esponenziale la sua valutazione economica: in termini numerici si è passato dai 3 milioni di euro del luglio 2016 ai 7 milioni del marzo 2017, fino a raggiungere i 15 milioni attuali.

Per strappare Patrik Schick a Ferrero servono (almeno 30 milioni di euro), ovvero il doppio rispetto alla valutazione reale del giocatore, un rischio economico che l’Inter vuole correre nonostante i problemini di carattere cardiaco del giocatore.

La nuova filosofia dell’Inter è quella di puntare su talenti da vendere successivamente a prezzi faraonici ai grandi club europei,  un progetto di plusvalenze tanto caro al tabagista Sabatini. Patrik Schick è uno di quei talenti che potrebbe far lievitare ulteriormente il proprio prezzo nei prossimi anni, ma con Jovetic verso la conferma e il ruolo da dittatore di Icardi, l’attaccante ceco sarà destinato (almeno inizialmente) ad un ruolo secondario nelle rotazioni di Spalletti.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *