Massimiliano Riverso
No Comments

Calciomercato: i primi trasferimenti ufficiali del 2017 e le strategie delle big della Serie A

La stagione estiva 2017 entra nel vivo e con essa, come ogni anno, anche quella del calciomercato. A partire dallo scorso 3 luglio, le grandi squadre della Serie A, e non solo, hanno dato il via ufficiale alle trattative (in molti casi aperte già settimane, se non mesi, addietro) e chiuso i primi accordi per il rinnovo dei contratti dei giocatori o per l'acquisto di talenti provenienti da altri club.

Calciomercato: i primi trasferimenti ufficiali del 2017 e le strategie delle big della Serie A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Come da tradizione, le società sportive tentano di mantenere il più totale riserbo sulle negoziazioni in essere, mentre i tifosi si sforzano con ogni mezzo di conoscere indiscrezioni e voci di corridoio, per scoprire il piano seguito dalla squadra durante il periodo dei trasferimenti e provare a prevedere la strategia che metterà in atto all’inizio della nuova stagione.

In questi giorni i fedelissimi si interrogano sulla veridicità dei nomi riportati dalla carta stampata e dai blog di informazione e si divertono a discutere degli effetti che i nuovi acquisti avranno sulla loro squadra del cuore, sognando sempre l’arrivo di grandi campioni.

Se i dibattiti tra i tifosi, e le consuete polemiche con i vertici della società, un tempo si consumavano davanti alla macchinetta del caffè in ufficio o al bar sotto casa, oggi i confronti più accesi si svolgono online, tra le pagine dei social network e le sezioni commenti dei portali di informazione sportiva, praticamente h24.

Le sorti dei calciatori più ambiti dalle formazioni italiane e internazionali, oggi, sono addirittura oggetto di vere e proprie puntate, realizzate dagli appassionati sulle piattaforme dedicate al betting online. Sul suo sito, snai offre scommesse sportive per tutti i gusti, passando dagli sporti più amati e conosciuti a quelli di nicchia e proponendo tante tipologie di gioco diverse per ognuno degli eventi in calendario. Chi vuole mettere alla prova la sua fortuna, ma anche il suo intuito e la conoscenza del mondo del calcio, può realizzare una piccola puntata cercando di prevedere il club nel quale giocheranno ad inizio stagione nomi quali Angel Di Mario e Marco Verratti.

Di certo, nonostante l’atteggiamento cauto dei club, in questi giorni i nomi dei calciatori nel mirino delle varie squadre si rincorrono, a volte esaltando le aspettative dei tifosi, altre volte incontrandone la perplessità. Mentre quasi tutte le società hanno ormai ufficializzato il nome dei nuovi allenatori o di quelli confermati nel loro ruolo, per molte squadre rimangono ancora incognite importanti, come ad esempio quella della Juventus, rimasta priva di una delle sue icone dopo il brusco addio di Leonardo Bonucci.

Le trattative proseguiranno ancora fino al 31 agosto, quando alle ore 23 terminerà ufficialmente il periodo valido per la presentazione dei nuovi contratti. Da anni, le società scelgono deliberatamente di attendere fino all’ultimo per la stipula degli accordi, puntando a sconti e concessioni last minute. In alcuni casi, tuttavia, questa strategia si è rivelata un’arma a doppio taglio: la chiusura del calciomercato estivo 2016 vide ben tre grandi squadre, la Juventus, la Roma e la Fiorentina, chiudere con un nulla di fatto gli accordi per l’acquisto di Alex Witsel, Jack Wilshere e Stevan Jovetic, solo perché i nuovi contratti vennero depositati fuori dai tempi stabiliti dalla FIGC.

Nonostante la stagione dei trasferimenti sia appena all’inizio, alcuni grandi club alla ricerca di nuovi nomi per ampliare la propria rosa o di rinforzi per correggere le debolezze evidenziate lo scorso anno si sono mosse con largo anticipo, portando subito al termine acquisti importanti. La Juventus e il Milan sono state fino a questo momento tra le protagoniste della sessione di calciomercato, ma anche la Roma, il Napoli e l’Inter hanno già visto interessanti cambiamenti nelle loro fila.

Molte le dirigenze che sembrano intenzionate a puntare sui giovani nomi piuttosto che sui giocatori dalla lunga esperienza. Questa scelta è legata alla volontà di limitare gli investimenti e “crescere” le nuove leve piuttosto che affidarsi solo ai grandi nomi. In più, va detto che gli Europei di calcio Under 21, da poco terminati con la sconfitta dell’Italia nelle semifinali e con la vittoria della Germania, hanno rappresentato un ottimo palcoscenico per i giovani talenti d’Europa, indubbiamente attirando anche le attenzioni delle big italiane.

Da un paio di settimane sono iniziati i primi ritiri e alcuni dei recenti acquisti hanno prese parte agli allenamenti vestendo i colori nella nuova squadra. Dal momento che l’attesa per l’inizio del nuovo campionato, in programma per il 20 agosto, è ancora lunga, non resta che consolarsi con le prime dichiarazioni ufficiali rilasciate dai più importanti club nazionali.

La Juventus ha concluso la passata stagione conquistando per la sesta volta di fila il titolo di Campione d’Italia e aggiudicandosi la dodicesima Coppa Italia della sua storia nella finale giocata contro la Lazio. La Vecchia Signora, inoltre, ha raggiunto la finale di Champions League, alimentando le speranze dei tifosi di poter festeggiare la conquista del triplete. Purtroppo, il sogno bianconero si è infranto di fronte alla travolgente formazione del Real Madrid, contro la quale i bianconeri hanno dato vita ad un match molto al di sotto delle aspettative.
Massimiliano Allegri, confermatissimo nel suo ruolo di CT, non sembra intenzionato ad abbandonare il fortunato modulo 4-2-3-1, ma è alla ricerca di rinforzi per il centrocampo e per gli esterni di attacco. Il primo nuovo nome approdato nelle fila dei bianconeri è stato Douglas Costa, seguito dal portiere Wojciech Szczęsny e da Mattia De Sciglio. Saltato clamorosamente l’acquisto di Schick: il giovane attaccante di origini ceche si è fatto notare nel corso della passata stagione, quando giocava con la Sampdoria, attirando l’interesse della squadra di Torino, ma l’esito negativo delle prove mediche ha fatto saltare l’affare con la squadra genovenese.

Per la prima volta in anni, il Milan sta conducendo una campagna acquisti molto importante, con la chiara intenzione di arricchire la sua rosa e tornare a militare ai vertici della classifica nella prossima stagione. Il tecnico Vincenzo Montella, nei confronti del quale la nuova dirigenza ha rinnovato la fiducia per altri due anni, si dichiara pronto a riportare la formazione rossonera ai fasti di un tempo e, grazie ai generosi investitori dei nuovi proprietari cinesi del club meneghino, finalmente non saranno scelte di carattere meramente economico ad influenzare il rendimento della squadra.

Se importanti talenti come Belotti del Torino, Grzegorz Krychowiak del Paris Saint-German e Nikola Kalinic potrebbero essere vicini al passaggio in maglia rossonera, altri giocatori hanno già firmato il contratto e si sono uniti formalmente al Milan. I nuovi membri della rosa dei diavoli sono: Leonardo Bonucci, ex Juve, Biglia, ex Lazio, Mateo Musacchio, ex Villareal, Franck Kessié, ex Atalanta, Ricardo Rodriguez, ex Wolfsburg e André Silva, giovane talento del Porto.

Infine, impossibile non citare la conclusione di uno degli accordi più caldi del calciomercato estivo 2017. Pochi giorni fa, Gianluigi Donnarumma, l’appena diciottenne considerato uno dei più promettenti talenti della nuova generazione, ha firmato il rinnovo con il Milan, spuntando un ingaggio molto superiore a quello inizialmente proposto dalla società e pari a ben 6 milioni di euro all’anno, per i prossimi cinque anni.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *