Connect with us

Football

Serie A, up and down della 37esima giornata

Pubblicato

|

Ecco a voi gli Up and Down della 37esima Giornata di Serie A:

UP

SUSO 10: Si comincia a sospettare che quel sinistro ben presto possa essere annusato da qualche grande club, non solo italiano. Il suo impatto nel derby di Genova è lo stesso di un doppio potentissimo fulmine a ciel sereno. DEVASTANTE.

SASSUOLO 9: Comunque vada a finire, sarà un successo per il Leicester italiano. A 90 minuti dalla gloria, i “Di Francesco Boys” vogliono ancora stupire e far trionfare lo spettacolo e la programmazione sul dio denaro. LEONI.

TONI 8: Per qualche secondo si crede Totti e serve il cucchiaio a Neto che non gradisce. Saluta il suo pubblico e il calcio giocato in bello stile dopo più di 300 reti gonfiate in carriera, 2 titoli di capocannoniere e l’indimenticabile trionfo mondiale. CHAPEAU.

DOWN

Juventus 5: Evidentemente le squadre retrocesse sono piuttosto indigeste alla Vecchia Signora. Come a Parma l’anno scorso, anche Verona è teatro di sconfitta per l’armata di Allegri che dà una mano a rendere meno amaro l’addio alla Serie A dei veneti e di Toni al calcio giocato. DISTRATTI.

Sampdoria 4: I blucerchiati si sono salvati è vero. Ma se lo meritavano davvero? La Lanterna, stavolta, ha illuminato solo i colori rossoblù in un derby che ha visto gli uomini di Montella naufragare e ritrovare la terra ferma solo per merito delle disgrazie altrui. MIRACOLATI.

Mbakogu 3: In settimana lo sport preferito dei tifosi del Carpi è diventato fare la macumba allo sfortunato attaccante Nigeriano. I due penalty che Marchetti gli para rimarranno nella storia, purtroppo negativa, della squadra emiliana e suonano come una sentenza. FILM HORROR.

Gabriele Quirino

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending