Redazione

Serie A: up and down della 36esima giornata

Serie A: up and down della 36esima giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

UP
Higuain 10: I due gol sbagliati a Roma e le relative critiche non sono andati giu a Mister 30 gol. Ed ecco la sua risposta: Il Pipita serve due babbà a Sportiello e fa vacillare il monumento di Nordhal. LEGGENDA.

Totti 9: Piu che un piede destro sembra avere un cannone che nessun esercito italiano riesce a schivare. Anche il Genoa di Lamanna deve rispettare l’inesorabile legge del Pupone che sembra davvero aver fermato il tempo. IMPLACABILE.

Klose 8: Il cucchiaino che batte Handanovic in uscita piu che teutonico sembra carioca con tanto di samba. Il cecchino tedesco corre quasi piu del compagno di reparto Keita che ha 17 anni in meno di lui. KAISER.

DOWN

Murillo 5: Dov’è finito il roccioso e infallibile centrale del girone d’andata? In Colombia sono famose le banane ma Jason ha fatto il gambero e sembra aver smarrito la retta via. La ritroverà? PASTICCIONE.

Balotelli 4: Tra qualche mese farà 26 anni ed è ormai molto vicino al titolo di grande bluff del calcio italiano. Rigore calciato con troppa sufficienza, la stessa con la quale gioca da ormai troppo tempo. ILLUSIONE.

Ranocchia 3: Il prossimo protagonista di matricole e meteore. Tanto promettente a inizio carriera quanto comico oggi. A casa dell’ex capitano dell’Inter è Natale tutto l’anno, Vasquez prende e porta a casa. RANOCCHIO.

Gabriele Quirino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *