Enrico Steidler
No Comments

Terrorismo, the day after: Bagnasco dice la sua

Il presidente della Cei punta il dito contro "la cultura malata e vuota" dell'Europa. Toh, ma guarda: lo stesso bersaglio dei terroristi

Terrorismo, the day after: Bagnasco dice la sua
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Puntuali come un fallout nucleare, ecco arrivare a stretto giro di calamità le vibranti parole del cardinale Angelo Bagnasco: “A mio avviso – ammonisce il presidente della Conferenza episcopale italiana dando un volto al vero nemico della nostra civiltà – l’Europa dovrebbe fare una riflessione molto più puntuale, non soltanto in termini di difesa, di prevenzione, attraverso le intelligence che hanno mezzi, capacità per raddoppiare la loro opera, ma anche in termini culturali perché una cultura malata, vuota e svuotata, come quella europea, e in genere occidentale, è perdente di fronte ad una cultura che è orrida e terrificante ma che si presenta in un modo forte, anche se con ideali assolutamente inaccettabili perché sono sanguinari, e che può avere molta suggestione su animi fragili”.

UN NEMICO PER DUE – In pratica: noi europei siamo una massa di debosciati nichilisti senza Dio; quelli che ci attaccano, invece, hanno le palle, eccome se le hanno, e ci faranno un mazzo così. Per Bagnasco, quindi, il nostro nemico numero uno, il Male da estirpare al più presto grazie a una ‘puntuale riflessione’, è lo stesso identico dei terroristi: l’occidentale laico progressista. E’ lui il maledetto untore, quello che ha corrotto il mondo; è lui che dobbiamo colpire se vogliamo debellare la malattia.

IN VERITA’ VI DICO – Inquietante, vero? Comunque sia, dopo il terrore c’è sempre spazio per la buona novella. Ci mancherebbe, per carità. “Come si fa a riempire una cultura vuota come quella europea?”, chiede un giornalista. “Come fanno tutte le altre culture del mondo”, risponde il pastore indicando al gregge la retta via, cioè ricordando “da dove si viene per sapere dove si va”, e quindi riscoprendo le proprie radici, che sono fondamentalmente cristiane, con valori alti, con ideali grandi di bontà, altruismo, solidarietà, giustizia, pace, pienezza di cuore e di vita”.

MORALE 1 – Tutto chiaro? Convertitevi maledetti asessuati liberali e gaudenti! Seguite la Luce, fatevi guidare! Altrimenti subirete l’affronto perenne del Moro, che in fondo tutti i torti non li ha, diciamolo. Sì, certo, forse è un po’ eccessivo nelle sue manifestazioni, questo va detto e sottolineato con fermezza, ma c’è da capirlo. Firmato: Angelo Bagnasco. Pace e bene.

MORALE 2 – Le disgrazie non vengono mai sole.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *