Enrico Steidler
No Comments

Bianco, rosso e Verdini

Due parole a proposito di un'espressione geografica

Bianco, rosso e Verdini
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Allora, cerchiamo di capire. Ieri il Senato della repubblica italiana ha adottato lo strambo marmocchio (chiamiamolo ‘Cirinnì‘) che una coppia contro-natura (M.R. e A.A.) non avrebbe mai potuto concepire senza fare ricorso al cosiddetto Verdini in affitto.

E mentre il sistema-Italia, grazie al controverso Cirinnì, risale perentoriamente al penultimo posto della classifica europea fra gli estasiati mugolii del premier (“Una giornata storica, ha vinto l’amore!”) e uno scroscio di applausi registrati, il popolo cattolegaiolo del Family Day oggi grida allo scandalo e medita vendetta, quello arcobaleno pure, nel Pd volano gli stracci, nel feudo di Alfano (cioè quella cosa che conta 30 anche se è 0,0niente) si respira aria di congiura, fra i pentastellati si vivacchia in attesa di ordini e, dulcis in fundo, quella che doveva essere Cirillà è ancora Ciriqquà. Insomma, tutto chiaro, vero?

Sì, certo, questa è la politica italiana, e si capisce al volo che non abbiamo futuro, se non come reggicoda del vassallo del Principe. Una giornata storica, ha vinto Metternich.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *