Enrico Steidler
No Comments

Unioni civili e ‘Stecciai appiscion’: due parole su un Paese alla deriva

Per effettuare datazioni precise niente di meglio di certe idee (e del modo di esprimerle): ecco il video che lo prova

Unioni civili e ‘Stecciai appiscion’: due parole su un Paese alla deriva
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si dice spesso, ed è così, che l’Italia è paurosamente indietro rispetto all’Europa che conta (Francia, Germania, Benelux, Gran Bretagna, Scandinavia), ma quale sia effettivamente questa distanza nessuno lo sa. Calcolarla con esattezza, infatti, è impossibile. O meglio, lo era.

MERAVIGLIE DELLA SCIENZA E DELLA TECNICA – Da oggi, infatti, misurare con ottima approssimazione l’abisso culturale di cui sopra si può, e per farlo basta analizzare in laboratorio le argomentazioni di chi si oppone al ddl Cirinnà (clicca qui). Sulla più comune, ad esempio (‘il matrimonio fra due uomosessuali non è nell’ordine naturale delle cose’), si è depositato uno strato di muffa dello spessore di circa 22,7 cm., e questo dato è più che sufficiente a farla risalire al periodo compreso fra la distruzione della biblioteca di Alessandria e il ratto delle Sabine. Anche la lingua usata per illustrarle, ovviamente, dà indicazioni molto precise, e quella dei ‘Cirinnacidi’ ci restituisce l’immagine di uomini appartenenti alla più remota periferia dell’Impero, gente che non sa parlare ma solo storpiare l’idioma di chi costruisce il futuro.

Domenico Scilipoti

Domenico Scilipoti

MAMMA, HO PERSO LA STORIA – Lo strumento più efficace e innovativo, però, analisi a parte, è il cosiddetto ‘scilipometro‘ (dal nome del suo inconsapevole scopritore, il senatore di Forza Italia Domenico Scilipoti): grazie a questo curioso congegno, e alle sue preziosissime dichiarazioni, gli scienziati sono riusciti a stimare con grande precisione la distanza che oggi separa Roma da Bruxelles. Leggere per credere. (N.B.: siccome si tratta di un aggeggio ideato per calcolare, il linguaggio dello ‘scilipometro’ è ancora piuttosto rozzo. Quella che segue è la versione in italiano, al netto, cioè, delle innumevoli impurità).

“Le mie considerazioni sono frutto di riflessioni personali, non solo in qualità di uomo di scienza, avendo esercitato la professione di medico specializzato in ginecologia e ostetricia, ma anche e soprattutto di uomo di fede cristiana. Vorrei leggere in quest’aula alcune citazioni dalle sacre scritture. Non voglio perdermi in congetture, analisi, non voglio filosofeggiare, non voglio dare spiegazioni ma voglio solo ricordare la parola di Dio sull’incompatibilità della famiglia generata da un uomo e una donna con l’omosessualità. ‘La donna non si vestirà da uomo e l’uomo non si vestirà da donna poiché il Signore tuo Dio detesta chiunque fa tali cose’. E ancora: ‘Non ti coricherai con un uomo come si fa con una donna, è cosa abominevole. Non rendetevi impuri con nessuna di tali pratiche poiché con tutte queste cose si sono rese impure le nazioni che io sto per scacciare davanti a voi. Chiunque praticherà qualunque di questa abominazione sarà eliminata dal suo popolo’. Questo passo è estratto dal Levitico (…) contenente quasi esclusivamente leggi religiose e sociali che Mosè diede agli ebrei durante il soggiorno nel deserto del Sinai circa 1200 anni avanti Cristo“.

Capito? Fatti due conti, qui si parla di circa 3216 anni di ritardo. Se lo ‘scilipometro’ non mente siamo spacciati.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *