Davide Terraneo
No Comments

Verona-Inter 3-3: le emozioni del match nel commento radio

Il lunch match della ventiquattresima giornata di Serie A può essere il trampolino di lancio per le due squadre nel girone di ritorno

Verona-Inter 3-3: le emozioni del match nel commento radio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Confermare le vittorie di mercoledì per tornare a sognare l’obiettivo stagionale. Verona-Inter è la sfida tra le due squadre che con il turno infrasettimanale hanno posto fine a un incubo di proporzioni nettamente differenti: il lunch match della ventiquattresima giornata è il giusto banco di prova per le due formazioni.

FORMAZIONI UFFICIALI:

VERONA (4-4-2) – Gollini; Pisano, Moras, Helander, Albertazzi; Wszolek, Ionita, Marrone, Fares; Pazzini, Toni.   Allenatore: Del Neri.

INTER (4-3-3) – Handanovic; Nagatomo, Murillo, Jesus, Telles; Brozovic, Melo, Kondogbia; Eder, Icardi, Palacio.   Allenatore: Mancini

STATISTICHE – 3 gol fatti e 13 subiti negli ultimi sei Verona-Inter: i precedenti non sorridono alla formazioni di casa, che non batte i nerazzurri in Serie A dal lontano 1992. Negli ultimi tredici confronti inoltre i veneti hanno portato a casa solo due punti. A far sorridere la squadra di Del Neri è però la prima vittoria stagionale, ottenuta contro l’Atalanta dopo 24 turni del massimo campionato senza portare a casa i tre punti. Verona-Inter è la sfida tra la formazione con più pareggi (11) e quella con più vittorie senza subire reti (12 sulle 13 stagionali, unica eccezione a Modena contro il Carpi). Gli uomini più in forma della squadra di casa dovrebbero essere Pazzini e Wszolek, con l’ex nerazzurro che ha segnato tre delle ultime quattro reti degli scaligeri e il polacco autore di tre degli ultimi cinque assist.

PROBABILI FORMAZIONI – Tornato dalla squalifica rimediata nel derby, Mancini dovrebbe confermare per Verona-Inter una formazione simile a quella vista mercoledì contro il Chievo. Se sulle fasce è probabile la conferma di Telles e Nagatomo, davanti a Handanovic lo squalificato Miranda verrà rimpiazzato da Juan Jesus, pronto a giocare al fianco di Murillo. A centrocampo nessuna novità, con Brozovic quasi certo di una maglia titolare e Melo in vantaggio su Medel per affiancare il croato e Kondogbia. In attacco solito dubbio per completare il tridente: meglio Ljajic, Palacio, Perisic o Jovetic insieme a Icardi ed Eder? Il serbo è in vantaggio su tutti, ma il croato scalpita. Il Verona risponde confermando Gollini tra i pali e scegliendo Helander al fianco di Moras insieme a Pisano e Albertazzi, in vantaggio su Gilberto. A centrocampo pronti Ionita e Marrone, con Wszolek ed Emanuelson sulle fasce. In attacco confermata la coppia Pazzini-Toni, considerate anche le assenze annunciate di Rebic e Siligardi.

Verona (4-4-2): Gollini; Pisano, Moras, Helander, Albertazzi; Wszolek, Ionita, Marrone, Emanuelson; Toni, Pazzini.   Allenatore: Delneri.

Inter (4-3-3): Handanovic; Nagatomo, Murillo, Juan Jesus, Telles; Brozovic, Melo, Kondogbia; Eder, Icardi, Ljajic.    Allenatore: Mancini.

QUOTE SCOMMESSE – Verona-Inter non è affatto una partita dall’esito scontato, come dimostrano le quote di bookmaker come Snai. Il successo esterno è infatti quotato 1,85, mentre il pareggio paga 3,50 e la vittoria interna 4,25. Più facile prevedere una partita avara di reti, con l’under a 1,75 e l’over a 1,95 ma il gol a 1,80 più probabile del no goal (1,90).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *