Cristy Marinari
No Comments

Cessione Felipe Anderson: affarone o sconfitta?

Nuovo anno anche a Formello e se il mercato in entrata dorme, quello in uscita mormora ed il nome di Felipe Anderson rimbalza tra Roma e Manchester

Cessione Felipe Anderson: affarone o sconfitta?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ iniziato il nuovo anno anche a Formello e mentre le novità promesse  in entrata ancora non sono arrivate, sul versante cessioni la questione è calda ed il nome di Felipe Anderson rimbalza tra Roma e l’Inghilterra. Accostato al Manchester United, se questo fosse vero cambierebbe interamente il volto della Lazio tra perdita e guadagno milionario: da una parte i biancocelesti si priverebbero di un campione con margine di crescita altissimo, dall’altra la società non si potrebbe più nascondere dietro ad un dito e sarebbe costretta ad un acquisto di livello alto. Ci sarebbe bisogno di almeno tre rinforzi, ma oramai il mercato è in fase avanzata ed il club capitolino è troppo lento. I campioni sulla piazza fino ad esaurimento scorte cominciano a scarseggiare.

tabloid ingliesi e le chiacchiere su Anderson

tabloid ingliesi e le chiacchiere su Anderson

TABLODID INGLESI E LE CHIACCHIERE DA TE’ – In Inghilterra non si parla d’altro: Felipe Anderson sbarcherà a Manchester e la sicurezza è nell’offerta che Claudio Lotito proprio non potrà rifiutare. Cifre Shock e parlano di di 48 mln, prezzo esorbitante per un ragazzo che quest’anno alla Lazio è sembrato discontinuo ed altalenante. Il presidente capitolino ha abituato i tifosi alle cessioni a peso d’oro da Kolarov ad Hernanes, dimostrando di vender cara la pelle dei suoi gioielli, proprio per questo il Manchester United, che orbitava intorno a Felipe Anderson già in estate, ha capito di dover mettere sul tavolo un’offerta da capogiro.

GUADAGNO MILIONARIO O SCONFITTA?- La cessione di Felipe Anderson ha due chiavi di lettura ed ognuna di queste ha il suo perché. Preferire i soldi al talento che si ha tra le mani e che deve ancora esplodere in tutta la sua grandezza, è una sconfitta vera e propria. La società non è stata in grado di costruire la squadra ideale intorno al trequartista brasiliano ed in questo le colpe sono lampanti. D’ altro canto a malincuore, la gente sarebbe felice di veder entrare un “malloppone” nelle casse della società, gruzzolo che permetterebbe acquisti di lusso e potrebbe risanare la situazione. I tifosi però hanno imparato anche altro: quando si vende non si compra comunque. Servirebbe un affare tecnico e non solo economico come da sempre Lotito ci ha abituato. Sotto questa prospettiva la cessione di Anderson andrebbe ancor più a suscitare lo sgomento dei supporters e la ferita tra la gente e la società diverrebbe ancor più grande.

Felipe Anderson pomeriggio 6a giornata.

Felipe Anderson, un gioiello nella mani di Claudio Lotito

Felipe sì, Felipe no? Il mercato è adesso, le decisioni vanno prese oggi e non rimandate come il solito. Il treno Europa League non ha ancora preso il largo, ma servono rinforzi di qualità e servono subito. Ricorda Lotito: chi dorme non compra campioni!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *