Connect with us

Buzz

10 motivi per amare Marcelo Brozovic

Pubblicato

|

Marcelo Brozovic, 23 anni, è una delle rivelazioni di questa stagione nerazzurra. Pur partendo, spesso inspiegabilmente, dalla panchina, il suo contributo per la causa nerazzurra in questo girone d’andata è stato fondamentale con due gol all’attivo in Serie A e uno in Coppa Italia. Idolo dei tifosi e dei compagni sui social network, sta conquistando il mondo nerazzurro non solo per le sue prestazioni in campo. Vediamo i dieci motivi per cui Brozovic si fa amare dai suoi tifosi e non:

SPAVALDERIA – Indubbiamente Marcelo ha tra le sue caratteristiche quella di non aver paura di niente e di nessuno. La timidezza la si trova altrove, sia in campo che fuori.

DUTTILITA‘ – Passando al suo valore nel rettangolo di gioco, Brozovic è indubbiamente il giocatore più duttile di tutta la rosa nerazzurra, potendo coprire all’occorrenza praticamente tutti i ruoli del centrocampo. Giocatori del genere sono merce rara, rarissima.

GOLASSO – Udinese-Inter 0-4, perla di Brozovic sotto l’incrocio del secondo palo. Tre giorni dopo, Inter-Cagliari di Coppa Italia, 3-0, gol-fotocopia (quasi più bello del precedente) del croato. Non solo quantità, ma anche una qualità pazzesca.

CIUFFO – Quando alla presentazione con la maglia nerazzurra Brozovic si presentò con un ciuffo biondo che a guardarlo venivano i brividi, tutti abbiamo pensato: “O diventa un idolo o diventa un bersaglio facile, quasi scontato“. Inutile dire che strada abbia intrapreso.

QUANTO MANCA? – Inter-Frosinone, sul 3-0 Brozovic entra al posto di Icardi. “Quanto manca?” chiede al Team Manager. “Due minuti” è la risposta. “Allora faccio in tempo a segnare”. Detto, fatto.

CHE RISCHIO – Il rischio che Brozovic andasse sull’altra sponda del Navigio è stato elevato. L’abilità di Ausilio ha fatto si che il croato vestisse la casacca nerazzurra, aspetto che lo rende ancora maggiormente un gioiellino che i tifosi nerazzurri coccolano e si tengono stretto.

NIENTE RUMORE – Molte volte ci si chiede: “Perchè Brozovic spesso parte dalla panchina?“. Probabilmente se lo chiede anche lui. Ma non per questo fa proclami, esagera o esprime il proprio dissenso. Quando viene chiamato in causa, che sia dalla panchina o dall’inzio, il croato fa il suo: gioca, lotta, delle volte segna. Il tutto nel più tranquillo e sereno degli atteggiamenti.

SOCIAL – Molto attivo sui Social, Brozovic ha spopolato su Instagram e Facebook prima di dimostrare il suo vero valore sul campo. I suoi profili ufficiali hanno regalato e regalano il sorriso a chi ne ha bisogno.

#EpicBrozovic

Marcelo Brozovic, fenomeno social

#EPICBROZO – Da fenomeno dei social a esultanza di tutta la squadra. L’hastag #EpicBrozo ha conquistato la rosa e il popolo nerazzurro, divenendo un elemento unificante tra la squadra e i tifosi che non può che far bene per il proseguio della stagione.

EPIC SBRONZO – E’ di pochi giorni fa che la notizia che Brozovic è stato trovato ubriaco al volante durante le vacanze in Croazia. Qualcuno potrebbe storcere il naso, ma un sorriso, conoscendo il personaggio, sorge spontaneo.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending