Cristy Marinari
No Comments

Scusa caro Lotito, ma chi è Bisevac?

Igli Tare e Claudio Lotito non perdono il pelo e neanche il vizio: a Formello si vola low-cost ed il nuovo affarone del presidente è Milan Bisevac

Scusa caro Lotito, ma chi è Bisevac?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Igli Tare e Claudio Lotito non perdono il pelo e neanche il vizio: a Formello si vola low cost ed il nuovo affarone del presidente è Milan Bisevac. Il primo colpo del mercato biancoceleste ha così un nome ed un cognome, difensore della Ligue 1 che arriva dalla Francia, 32 anni e non certo un giocatore di primo pelo. Non avrà bisogno di tanto tempo per adattarsi a Formello sotto la guida di Stefano Pioli perché l’esperienza non gli manca, detta così suona anche bene, ma ciò che desta la maggior preoccupazione è il fatto che il difensore (contratto in scadenza col Lione a giugno) quest’anno non ha praticamente mai giocato. Qui gatta ci cova, ma Claudio Lotito ha fiutato l’affare a prezzo stracciato nel reparto grandi occasioni e budget, ristrettissimo, permettendo ha deciso si portarlo a Roma. Ma chi è questo Bisevac? Cerchiamo di conoscerlo.

Milan Bisevac il nuovo mister "x" acquisto della Lazio

Milan Bisevac il nuovo mister X della Lazio

MISTER “X”- Un’incognita d’esperienza, così si presenta al popolo laziale. Serbo trentaduenne, 185 cm,  ha collezionato 19 presenze con la propria Nazionale (l’ultima nel 2014), 230 nel campionato francese e 40 nelle coppe europee. Stefano Pioli conta nell’aiutino in più già dalla partita di domani col Carpi.

VAGABONDO CHE SON IO…-  Per descrivere la carriera, anzi, la bisevacarriera di Milan, ci sarebbe un termine appropriato: “giramondo“. Eh sì, perchè il difensore serbo ha il vizio di non riuscire a mettere radici e le sue avventure nei vari club non durano più di 3 anni. Iniziamo dal principio: dopo essere caduto sotto la lente della Stella Rossa che lo recluta tra le sue fila, Milan Bisevac gioca due stagioni da imprescindibile riuscendo, nell’ultima, a vincere un titolo nazionale. Proprio grazie alla Stella Rossa approda sul palcoscenico europeo e riesce ad accaparrarsi la convocazione in Nazionale. Dopo due anni arriva il Lens e nel 2008 il Valenciennes,  tre stagioni e la fascia da capitano. Nel 2011 per il serbo c’è un’occasione ben più ghiotta e si presenta con il nome di Paris Saint Germain dove inizia bene la sua avventura, ma gli arrivi di maggior prestigio alla corte dello sceicco, lo costringono in panchina. Tre anni e poi il Lione e poi altri tre e la Lazio con contratto biennale. Quali altri lidi esplorerà Bisevac? Tra due anni lo scopriremo.

COME GIOCA?- In Francia è considerato un difensore affidabile, ma non certo quello per il salto di qualità. Non è neanche un goleador, si basti pensare che dal 2008 ha messo a segno solo 6 reti, ma ha un carattere temprato e solido. Eh, se bastassero le intenzioni!

Tanto si sentì l’odore di pioggia in lontananza, che alla fine piovve su Formello ed è arrivata l’ufficialità: Milan Bisevac è sbarcato a Fiumicino ed è un nuovo giocatore della Lazio. Sinisa Mihajlovic ha provato a metter lo zampino cercando di portare Milan al Milan, ma l’accordo tra il Lione e Lotito era ormai stato preso. Che sia l’ennesimo flop o una sorpresa come fu Santiago Gentiletti lo scopriremo solo vivendo e se questo è il primo colpo del mercato, i laziali sperano che la dirigenza inizi a sparar alto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *