Filippo Giannitrapani
No Comments

Roma, niente impresa in Champions: Barca forza 6, Dzeko salva la faccia

E' un Barcellona straripante quello che è sceso in campo contro una Roma che nulla ha potuto dinanzi la forza dei catalani.

Roma, niente impresa in Champions: Barca forza 6, Dzeko salva la faccia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ un Barcellona straripante quello che è sceso in campo contro una Roma che nulla ha potuto dinanzi la forza dei catalani.

Luis Suarez, doppietta per lui contro la Roma

Luis Suarez, doppietta per lui contro la Roma

Il risultato più roboante di questa giornata di Champions League è sicuramente quello di Barcellona-Roma finita 6 a 1 per i blaugrana grazie ai goal di Messi (2), Suarez (2), Pique e Adriano. I catalani hanno dominato il match fin dal fischio d’inizio e se non fosse stato per Szczesny, il migliore dei suoi insieme a Dzeko l’autore del goal della bandiera, il passivo sarebbe stato maggiore. Andiamo ad analizzare questa brutta sconfitta per i giallorossi.

MANCANZA DI PERSONALITA’- Non è la prima volta durante la sua storia che la Roma esce da una partita di Champions League con le ossa rotte, Manchester United-Roma 7-1 e Roma-Bayern 1-7 sono esempi lampanti. La sconfitta coi tedeschi tra l’altro è stato l’inizio della fine per la squadra allenata da Garcia, che partita con belle speranze tricolori, dopo quella debacle non si riprese più. Queste brutte sconfitte sono un segnale di mancanza di personalità e carattere nei giocatori, nonostante la presenza in campo di giocatori come Keita e Maicon (lontano parente del terzino interista che nel 2010 riusci ad eliminare i marziani del Barcellona), che poco e male hanno aiutato la squadra. Carattere mostrato solo da Dzeko l’ultimo ad arrendersi ma che da solo non poteva fermare quella macchina perfetta chiamata Barcellona.

IL TECNICO – Sotto lente di ingrandimento da tempo c’è Rudy Garcia, il tecnico della Roma, che dopo un primo anno fantastico, non è sembrato sempre perfetto e lucido nelle sue scelte. La squadra spesso sbaglia match importanti e sembra scendere in campo senza saper che fare. Con questa rosa la Roma potrebbe fare molto di più di quello che sta facendo ora, sia in campionato che in coppa.

BARCELLONA – La Roma ha incontrato il Barcellona nel periodo peggiore, o quello di maggior forma degli uomini di Luis Enrique che è scesa oggi in campo sulle ali dell’entusiasmo della vittoria nel Clasico contro il Real Madrid. Una macchina perfetta, è candidata n.1 alla vittoria della Champions, i blaugrana sono stati, e sono una macchina perfetta. Il tridente Suarez-Messi-Neymar si trova a meraviglia, e non si sono neanche fatte sentire le assenze di Iniesta e Mascherano. Guardare il Barcellona è qualcosa che ti fa innamorare del calcio, semplicemente la perfezione.

Ci sono tanti modi di perdere, e quello di stasera è sicuramente uno dei peggiori, ma la Roma deve superare questa sconfitta per evitare che la disfatta lasci strascichi in campionato e rivivere una stagione come quella passata.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *