Luigi Fontana
No Comments

I 3 elementi che mancano alla Juventus

La Juventus sta passando un periodo delicato, derivato dalle scelte estive. Quali potrebbero essere i 3 colpi che farebbero tornare top i bianconeri?

I 3 elementi che mancano alla Juventus
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alla fine della campagna acquisti estiva, tutti i tifosi bianconeri erano convinti che alla Juventus mancasse qualche elemento. Sopperire Pirlo, Vidal e Tevez con Mandzukic, Dybala, Hernanes e Cuadrado non è stato il massimo: gli arrivi sono di qualità e si stanno dimostrando, via via, ottimi calciatori (a parte Hernanes, che sembra soffrire di problemi di ambientamento), ma le caratteristiche e il carisma dei 3 fuoriclasse partenti non è stato ritrovato.

Cosa manca, allora, a questa Juventus? Quali sono i 3 elementi che la farebbero ritornare ad essere una top in Italia e, soprattutto, in Europa?

Khedira Juventus-Bologna

Khedira Juventus-Bologna

UN QUARTO CENTROCAMPISTA DI LIVELLO – L’anno scorso, da quando Allegri ha impostato il 4-3-1-2, il centrocampo della Juventus recitava così: Pirlo-Pogba-Marchisio-Vidal. Quattro di livello assoluto, che hanno fatto del centrocampo della Juve uno dei più forti d’Europa e hanno costituito la spina dorsale che l’ha portata a Berlino. Con le partenze di due quarti di questo reparto, il solo arrivo di qualità è stato quello di Khedira. Sturaro non sembra essere all’altezza di fare il titolare in questa squadra, Pereyra si trova più a suo agio sull’esterno, Padoin ha palesato evidenti limiti. Servirebbe un grande centrocampista, in grado di interscambiarsi con i titolarissimi, dando sia qualità che quantità. Un nome? Ilkay Gundogan.

ESTERNO D’ATTACCO – Con il cambio di modulo ormai attuato, il 4-3-3 sembra essere ormai di casa a Vinovo. Se, da un lato, c’è un Cuadrado che sta facendo sfracelli e sta diventando decisivo e insostituibile per Max Allegri, dall’altro c’è un Alvaro Morata non prettamente a suo agio nel ruolo di ala. Servirebbe un Cuadrado bis, capace di superare l’uomo, mettere assist e, all’occorrenza, fare qualche gol (fondamentale in cui il colombiano deve migliorare). La Juventus si sta già muovendo su questo fronte: il nome buono sembra proprio quello di Ezequiel Lavezzi, che farebbe proprio al caso del mister toscano.

TREQUARTISTA – Una delle caratteristiche della Juventus della scorsa stagione è stata la capacità di cambiare pelle in partita. Quest’anno è più difficile farlo, soprattutto perché ai bianconeri mancano calciatori con determinate qualità. Il 4-3-3 è una soluzione che serve soprattutto a sfruttare le caratteristiche di Cuadrado, il 3-5-2, invece, esalta quelle della fase difensiva. Giocare con il trequartista, in questa squadra è molto difficile, soprattutto perché Hernanes non sta rendendo come dovrebbe. Con un uomo capace di inserirsi tra le linee e creare la superiorità numerica nel mezzo, i bianconeri potrebbero fare quel salto di qualità che serve soprattutto in fase offensiva. Chi potrebbe essere l’uomo da acquistare? Negli ultimi giorni Marotta ha sondato la pista che porta a Samir Nasri del Manchester City; in alternativa il nome buono potrebbe essere quello di Riccardo Saponara.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *