Enrico Steidler
No Comments

Tanto a Palermo non dura: è Ballardini il nuovo mister della Samp?

I liguri sono ancora alla ricerca dell'allenatore, Zamparini è già in rotta di collisione con il suo: clamorosi sviluppi in vista?

Tanto a Palermo non dura: è Ballardini il nuovo mister della Samp?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Stavano entrambi ottenendo risultati più che decorosi, lavorando con impegno e professionalità, eppure Walter Zenga (Sampdoria) e Giuseppe Iachini (Palermo) sono stati liquidati dai rispettivi presidenti come se fossero testimoni di Geova che suonano alle 8 di domenica mattina. Fotoromanzesche, come al solito, le ‘ragioni’ dell’esonero, almeno quelle ufficiali: “Non è amato dai tifosi”, “Bado più al gioco che ai risultati”, “Qualcosa si era rotto fra noi… lui non era più lo stesso… non c’era più dialogo”, e così via. Ora, fermo restando che l’unica, vera, grande ragione di un presidente che dà il benservito all’allenatore è sempre la stessa (Mi sono rotto le palle-sono fatto così-sono io che caccio il grano-faccio quello che mi pare), è evidente che simili episodi di furore ‘mistericida’ la dicono lunga sulla dimensione che meglio incornicia il calcio italiano: quella della barzelletta.

Massimo Ferrero, presidente della Samp

Massimo Ferrero, presidente della Samp

QUI SAMP“Ho esonerato adesso Zenga per approfittare della pausa”, ha detto Massimo Ferrero a cadavere dell’Uomo Ragno ancora caldo, e adesso infatti, a distanza di almeno un mese dalla decisione ufficiosa, il Football Leader è ancora lì che cerca un mister. Sfumato, a quanto pare, il sogno Montella (Della Valle, ‘ex’ dell’Aeroplanino, chiede 2 milioni di troppo), il numero uno della Samp&Doria potrebbe ora illuminare tutta Genova se l’ansia fosse una fonte di energia. Del Neri? Corini? Mazzarri? Guidolin? Murat Yakin? Chi è il giusto condottiero cui affidare la meravigliosa macchina da guerra sprecata da Zenga? Povero Viperetta, che dilemma: Del Neri è amato dalla piazza, ma sa di minestra riscaldata. Corini… chi è Corini? Conoscevo un Corini a Cinecittà: è lo stesso? Mazzarri? Quello cacciato via dal Filippino? Mah… Guidolin? Sì, ma, però, forse, boh… Yakin? Ya…che? E intanto la fine della pausa si avvicina… E se prendessi Orrico?

QUI PALERMO – … O Davide Ballardini? Ma come, direte voi, l’uomo che ha già guidato la bellezza di 11 squadre diverse – fra cui proprio il Palermo nel 2008-09 – si è appena insediato sulla panca che fu di Iachini: come fa a finire alla Samp? Semplice: il patron dei rosanero Massimo Zamparini ha appena finito di parlare bene di lui, quindi le prime crepe sono già nell’aria. Questione di schemi (Zampa vorrebbe giocare con 4 punte e 2 portieri e non sopporta le perplessità del mister al riguardo), di intesa professionale (“L’altra sera eri molto più carino con me – avrebbe detto Ballardini secondo i soliti ‘si dice’ – Stai già pensando a un altro, vero?”) e persino di look (“Almeno quando esci con me vestiti in modo decente!” si sarebbe sfogato ieri Zamparini facendosi sentire da tutto il vicinato). Il rapporto, insomma, sembra già alla frutta, e Ferrero potrebbe approfittarne: staremo a vedere.

Tutto vero? No, però è verosimile. Questo è il guaio.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *