Connect with us

Focus

I 4 motivi per cui Marotta non vuole che Pirlo vada all’Inter

Pubblicato

|

Juventus, una metamorfosi in 8 nomi

Andrea Pirlo all’Inter? La news è rimbalzata su tutti i giornali sportivi negli ultimi giorni. Una voce clamorosa, che riporterebbe in Italia il regista azzurro, molto probabilmente il più forte di sempre. Beppe Marotta si è esposto, in un’intervista: secondo lui il Mozart del calcio italiano non andrà all’Inter, lo conosce e conosce la sua moralità. Perché l’ad bianconero non vuole che Andrea vesta nerazzurro? Vediamo 4 motivi.

LEALTÀ – Il primo motivo lo troviamo proprio nelle parole di Marotta. In estate, Andrea e la Juventus si sono lasciati in modo pacifico, con il centrocampista che ha cercato una nuova avventura oltreoceano e la Juventus che ha rifatto la squadra. Niente rotture, la probabilità di un futuro da dirigente e un “in bocca al lupo” comune. Un tradimento in nerazzurro non sarebbe contemplato…

CONCORRENZA – Il ritorno di Pirlo in Italia avverrebbe in una squadra che in questo momento sta lottando con la Juventus. L’Inter degli anni scorsi non sarebbe stata un problema per Marotta e la Juve, ma i nerazzurri quest’anno stanno mostrando una grande continuità di risultati. Con l’esperienza e la qualità del regista, la rincorsa già affannosa dei bianconeri diventerebbe disperata.

PAURA – È forse questo il motivo principale. Dopo aver bollato Pirlo come giocatore non più utile alla causa bianconera, Marotta ha paura di trovarselo nello stesso campionato e rischiare di vederlo essere decisivo di nuovo. Timore di un Galliani 2.0.

OPINIONE PUBBLICA – Ricollegandoci proprio a Galliani, dopo il trasferimento di Pirlo alla Juventus l’opinione pubblica ha tartassato l’amministratore delegato del Milan, reo di non aver rinnovato il contratto all’anima della rinascita bianconera. I tifosi di Madama non perdonerebbero mai a Beppe Marotta di aver aiutato gli odiati nerazzurri, cedendo loro il maggior uomo di qualità della squadra.

Pirlo-Inter, un matrimonio che non s’ha da fare. Quantomeno per Marotta.

Continue Reading
1 Comment

1 Comment

  1. Andy

    12 novembre 2015 at 15:33

    Se Pirlo fosse stato leale non sarebbe andato alla JuBentus, visto il palese scempio che i bianconeri avevano fatto delle norme di lealtà e di sportività (per non parlare delle norme del codice penale). Purtroppo nel calcio contano solo i soldi. Mi meraviglia che Marotta non lo sappia. Pertanto Pirlo è libero di andare all’Inter, anche se per Marottino sarebbe un bel colpo negativo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending