Enrico Steidler
No Comments

Chiesa corrotta? La soluzione c’è: Zamparini Papa subito

A mali estremi, estremi rimedi...

Chiesa corrotta? La soluzione c’è: Zamparini Papa subito
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Diciamo la verità: il Papa è stanco (non fa altro che inciampare ovunque: dobbiamo aspettare che prenda una facciata per terra per accorgercene?) ed è buono (non buonissimo, forse, ma di sicuro troppo buono per questa Chiesa popolata di squali e lupi mannari), quindi non è all’altezza del compito affidatogli dalla storia. Per ripulire il Vaticano da cima a fondo, infatti, ci vorrebbe un pontefice maledettamente energico e spietato, un uomo capace di non guardare in faccia a nessuno e con un curriculum da serial killer: Vladimir Putin? No, troppo compromesso con la concorrenza. Luciano Moggi? Sarebbe perfetto, ma un papa prescritto nuoce all’immagine dell’azienda. Maurizio Zamparini? Bingo! Lui sì che possiede tutti i requisiti, lui sì che è l’uomo della Provvidenza.

Papa Francesco

Papa Francesco

IL PAPA HA ESONERATO BERTONE – Ecco la notizia che tutti vorremmo leggere, ecco il sogno che diventerebbe realtà se il presidente del Palermo salisse al soglio di Pietro. “Il rapporto di fiducia è venuto meno”: fuori uno; “Mi dispiace, ma bisognava dare una scossa”: fuori due; “Non c’era l’entusiasmo necessario”: fuori tre; “C’è in gioco la Salvezza”: fuori quattro, e così via. Un miracolo, insomma, e di quelli veri, proprio come tanta manna piovuta dal Cielo. Certo, qualcuno, conoscendo Zamparini, potrebbe storcere il naso e obiettare che un pontefice deve essere modello di virtù e di Fede incrollabile: obiezione respinta. Credere in Dio, infatti, non è obbligatorio (quando mai lo è stato nella millenaria storia della Chiesa? Fosse ateo, non sarebbe certo il primo), e nessuno – di fronte a simili emergenze – pretende un’anima illibata. Casto e puro? No, tosto e duro: così deve essere il papa versione 2.0, e sotto questo aspetto Zamparini è il numero uno.

Solo lui, diciamolo chiaramente, può garantire la necessaria continuità di risultati; solo lui può salvare la Chiesa prima che questa retroceda per sempre nelle più infime categorie. Alleluja, quindi: se il calcio è spacciato, l’altra grande religione ce la può fare. Basta mettere l’uomo giusto al posto giusto e il giuoco – direbbe Pizzul – è fatto. Provare per credere.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *