Connect with us

Focus

Lichtsteiner, il tassello che mancava ad Allegri

Pubblicato

|

Stephan Lichtsteiner, goal e ottima prestazione per il treno svizzero

Il recupero a tempo di record di Stephan Lichtsteiner, in gol al ritorno in campo contro il Borussia Moenchengladbach 32 giorni dopo l’intervento di ablazione al cuore e 41 dopo il malore che lo ha colpito durante Juventus-Frosinone, ha il sapore di qualcosa di miracoloso ed è sicuramente una delle notizie più positive del momento in casa Juve.

IL CALVARIO – Il malessere che lo aveva colpito è stato un fulmine a ciel sereno: il giocatore non ha subito compreso l’entità del malessere, tanto che pensava di poter recuperare dopo un po’ di riposo. Ma era stato ottimista sui tempi perché al primo allenamento si è dovuto di nuovo bloccare. Gli accertamenti e le consulenze specialistiche effettuate nei giorni successivi hanno indirizzato verso una soluzione chirurgica della patologia. E il 2 ottobre Lichtsteiner è stato operato dal professor Gaita, che ha effettuato un intervento di ablazione. Adesso, a 39 giorni di distanza dall’operazione, chi può sorridere sicuramente è Max Allegri, che ritrova un giocatore fondamentale per la sua squadra.

IL TUTTOFARE LICHTSTEINER

L’importanza dello svizzero negli schemi della Juventus è  sotto gli occhi di tutti. Soprattutto dal punto di  vista tattico. Schierandosi con la difesa a quattro, la Juve non ha in rosa un altro terzino. In sua assenza è stato rimpiazzato da Padoin oppure adattando Barzagli sulla fascia, anche se le caratteristiche del roccioso numero 15 non concedono grande spinta offensiva. Nel 3-5-2 di Contiana memoria il neo acquisto Juan Cuadrado non offre le stesse garanzie di Lichtsteiner, soprattutto dal punto di vista difensivo. Il treno svizzero al rientro si è concesso anche la gioia del gol, oltre una partita di grande quantità, omaggiata dagli applausi dei tifosi bianconeri giunti fino a Monchengladbach. Il ritorno dello svizzero è manna dal cielo per la Juventus, in un momento così delicato della stagione dove spesso si giocherà ogni tre giorni e i bianconeri non pososno più permettersi di lasciare punti per strada visto che RomaInter, Fiorentina e Napoli sembrano non sbagliare un colpo.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending