Mattia Prina
No Comments

I 3 top e flop di Milan-Atalanta: Super Gomez, flop Cerci

Ecco i promossi e i bocciati della sfida valida per la 12^ giornata di Serie A

I 3 top e flop di Milan-Atalanta: Super Gomez, flop Cerci
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sembrava che il Milan, grazie alle tre vittorie consecutive, fosse tornato a competere non soltanto per un posto in Champions League, ma la partita di ieri sera con l’Atalanta ha riportato i rossoneri sulla terra. Uno scialbo 0-0 casalingo è il risultato finale: se non fosse stato per Donnarumma e per l’imprecisione dei bergamaschi, ora staremmo qui a parlare di una sconfitta meritata. Vediamo i tre top e flop della serata di ieri.

TOP MILAN-ATALANTA

GOMEZ – il migliore in campo: immarcabile per i difensori rossoneri costretti sempre a raddoppiarlo e a fermarlo spesso con le cattive. De Sciglio non lo tiene mai e per disperazione Mihajlovic lo lascia negli spogliatoi ad inizio ripresa. Gli è mancato solo il gol.

MAXI MORALEZ – come il “Papu” Gomez, anche lui è una vera e propria spina nel fianco per la retroguardia del Milan. Corre come un forsennato sbagliando qualche appoggio di troppo, ma comunque la sua è una grande gara.

Alejandro "Papu" Gomez: il migliore in campo di Milan-Atalanta

Alejandro “Papu” Gomez: il migliore in campo di Milan-Atalanta

DONNARUMMA – il portiere 16enne del Milan è il migliore in campo dei suoi: sfodera tre interventi decisivi che permettono al Diavolo di portare a casa un punticino e tenere dietro in classifica l’Atalanta. Sempre più determinante: Diego Lopez può guarire con calma, la porta del Milan è in buone mani.

FLOP MILAN-ATALANTA

DE SCIGLIO – prestazione indecorosa del terzino classe 1992: ammonito per un brutto fallo su Cigarini, viene graziato da Giacomelli per un altro intervento in ritardo, questa volta su Pinilla. Mihajlovic lo sostituisce ad inizio secondo tempo.

KUCKA – partita molto sottotono per il centrocampista slovacco: non riesce a mantenere i buoni standard delle scorse partite. Corre a vuoto, non si propone quasi mai e sbaglia numerosi passaggi. La peggiore partita da quando gioca con la maglia rossonera.

CERCI – parte bene ma cala sensibilmente alla distanza. Al 93′ ha la palla per portare al Milan una vittoria insperata, ma dopo aver saltato Sportiello calcia sull’esterno della rete.

Mattia Prina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *