Raul Parrella
No Comments

I quattro calciatori del Genoa che il Napoli deve temere

Ecco i quattro calciatori che potrebbero dar fastidio agli azzurri

I quattro calciatori del Genoa che il Napoli deve temere
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La sfida sarà tra le più belle del pomeriggio, visto che sia il Napoli che il Genoa hanno dimostrato di giocare un buon calcio, in particolare gli azzurri, mentre i rossoblu hanno fatto vedere che, anche nei momenti di difficoltà, non si arrendono mai e, a dimostrazione di questo, ci sono le due partite, una vinta ed una pareggiata, entrambe nei minuti oltre il 90′ rispettivamente contro Chievo e Torino. La sfida odierna vede il Napoli come la naturale favorita, ma ci sono alcuni calciatori genoani che potrebbero insidiare il predominio azzurro.

PEROTTI – Vicinissimo al Napoli questa estate, l’argentino dal nome importante sarà sicuramente l’insidia principale per gli azzurri. Sicuramente per lui la sfida ha un sapore particolare, visto che per tutti gli argentini giocare contro la squadra che fu di Diego Armando Maradona ha sempre un grande fascino e quindi ci terrà a far bene. In più, Perotti sta giocando nettamente peggio dell’anno scorso e quindi le motivazioni per lui sono addirittura triple.

LAXALT – Il giovanissimo uruguaiano ha segnato una doppietta contro il Torino, confermandosi uno dei calciatori del Genoa più in forma del momento, quasi come se si volesse caricare la squadra sulle spalle, visto il momento assai negativo in classifica dei suoi e quindi proverà a dare continuità alle sue prestazioni anche contro il Napoli.

PAVOLETTI – E’ il capocannoniere del Genoa con tre gol, che anche se possono sembra pochi, in questo momento per i rossoblu sono tanti e soprattutto fondamentali visto che la zona retrocessione è vicina e l’unico che può rialzare la squadre con i suoi gol è lui. Sicuramente oggi  ci riproverà, Albiol-Koulibaly permettendo.

Pandev ai tempi del Napoli

Pandev, attualmente al Genoa, ai tempi del Napoli.

PANDEV – Nella più comune delle situazioni calcistiche, anche se non dovrebbe partire la primo minuto, il macedone potrebbe mettere in atto il classico clichè del gol dell’ex, visto che è stato una parte fondamentale del Napoli degli anni passati e proprio per questo, una volta subentrato, potrebbe dimostrare la sua gratitudine segnando un gol. Insomma, strano il calcio.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *