Gianpiero Farina
No Comments

Lazio forza otto!

Lulic e uno strepitoso Anderson stendono il Torino

Lazio forza otto!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Lazio batte 3-0 il Torino e vola al secondo posto in classifica, a due punti dalla capolista Roma. Sono Lulic e uno strepitoso Felipe Anderson, autore di una doppietta, a decidere le sorti del match dell’Olimpico. Per la squadra di Ventura una domenica assolutamente da dimenticare

CALMA E SANGUE FREDDO – I granata partono in maniera spavalda ed aggressiva, cercando di mettere paura agli avversari. I biancocelesti sono però bravi a non perdere la calma e a mantenere il sangue freddo, riuscendo a prendere pian piano le misure ai torinesi. Lulic colpisce al momento giusto, dando il tocco finale ad un azione da manuale del calcio ben costruita da Basta, con un delizioso cross, e da Klose, con un’intelligente sponda di testa. Poi nel secondo tempo sale in cattedra Felipe Anderson, che la chiude con una doppietta. Il brasiliano è davvero, senza alcun dubbio, l’uomo in più di questa Lazio, che nella ripresa non rischia praticamente nulla, nonostante gli ingressi di Maxi Lopez e Benassi. C’è stato veramente poco da fare.

FORTINO OLIMPICO – Bayer Leverkusen, Bologna, Udinese, Genoa, Saint Etienne, Frosinone, Rosenborg e Torino: sono queste le vittime dei capitolini tra le mura amiche. La Lazio ha nell’Olimpico un vero e proprio fortino, che appare, al momento, inespugnabile. La sensazione è che, se i biancocelesti riuscissero a mettere la stessa determinazione, la stessa personalità e lo stesso carattere anche nelle partite giocate in trasferta,  pure questo, come ripete continuamente, come una sorta di mantra, Stefano Pioli, potrebbe essere un campionato ricco di soddisfazioni. Le trasferte di Verona con il Chievo e di Napoli, coincise con due pesantissime e orribili sconfitte, sembrano oramai  solo un lontano ricordo. Ma manca ancora un piccolo passo. Un piccolo passo per non smettere di sognare. Mercoledì a Bergamo, forse, potremmo avere le prime risposte.

Gianpiero Farina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *