Filippo Giannitrapani
No Comments

Pagelle Palermo-Inter 1-1: Miranda monumentale, Kondogbia sempre più un bidone

E' l'Inter migliore vista in trasferta quella che scende in campo a Palermo, a Perisic risponde Gilardino e per una sera è in testa alla classifica

Pagelle Palermo-Inter 1-1: Miranda monumentale, Kondogbia sempre più un bidone
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Finisce 1 a 1 tra Palermo e Inter allo stadio Renzo Barbera. Dopo un primo tempo con poche emozioni succede tutto nella seconda frazione di gioco. L’Inter inizia subito col piglio giusto e trova la rete con Perisic a coronamento di una splendida azione. Dura poco il vantaggio interista, perché Gilardino dopo una serie di deviazioni trova il tocco vincente e supera Handanovic. Nel finale l’Inter resta in 10 per l’espulsione di Murillo, ma va più volte vicino al vantaggio, negatogli solamente da un Sorrentino in versione Batman. A seguire ecco le pagelle della partita.

HANDANOVIC 6: Attento su un paio di conclusioni di Vazquez, incolpevole sul goal.

NAGATOMO 6,5: Dopo solo 10 minuti in campionato contro il Carpi, oggi parte titolare e gioca una partita ottima. Bentornato Yuto!

Joao Miranda, difensore centrale dell'Inter

Joao Miranda, difensore centrale dell’Inter

MIRANDA 8: Monumentale, semplicemente perfetto, non perde un contrasto, legge tutte le situazioni, un vero e proprio muro il capitano del Brasile. Il migliore in campo in assoluto.

MURILLO 5: Sulle spalle del colombiano pesa l’espulsione, ingenuo il difensore interista, anche se la seconda ammonizione è dubbia.

TELLES 6,5 : Bravo il terzino brasiliano nel difendere e nel proporsi in avanti, specie nel secondo tempo. Cosi può diventare tranquillamente il titolare a sinistra.

MEDEL 7: Gran partita del Pitbull, pressa su tutti, e recupera una miriade di palloni. Un mastino coi fiocchi.

GUARIN 5,5: Nella ripresa fa una partita sufficiente, ed è uno dei più pericolosi per l’Inter, ma mostra per tutti i 90 minuti il suo limite più grande… passa poco la palla, e fa perdere ai nerazzurri diverse occasioni pericolosissime.

KONDOGBIA 4,5: Troppo brutto per essere vero il francese, non ne indovina una, sbaglia tutto, si prende un giallo e rischia il secondo cartellino. Forse tutti i soldi spesi per lui, si potevano investire diversamente. (dal 55′ BIABIANY 6,5 : Entra in campo e serve l’assist per il goal di Perisic, e nel finale va vicinissimo al goal. Può essere l’arma in più dell’Inter per il futuro).

PERISIC 6,5: Seconda rete in nerazzurro per il croato, di nuovo in trasferta, buona prestazione per l’esterno interista, tanta copertura e tanta presenza in fase offensiva. Si sta rivelando un ottimo acquisto.

JOVETIC 5,5 : Il montenegrino ci prova, ma in questa partita si mostra meno lucido del solito, e finisce annaspando tra la difesa rosanero. ( dall’85’  RANOCCHIA s.v. ).

ICARDI 5 : Un fantasma l’argentino, un lontano parente dal capocannoniere dello scorso campionato, e mancano molto le reti del suo capitano all’Inter. ( dal 78′ LJALIC 6,5 : Entra in partita benissimo il serbo, e mette in campo ottime giocate, si candida come possibile titolare per il prossimo impegno interista).

All. MANCINI 6,5 : Bravo a cambiare in partita in corso la sua Inter, indovinando i cambi, l’espulsione di Murillo gli rovina i piani.

PAGELLE PALERMO

Sorrentino 7,5 (Il migliore dei palermitano, compie veri e propri miracoli su Guarin e Biabiany), Struna 6,5, Gonzalez 6,5, Andjelkovic 5,5, Rispoli 6, Lazaar 5,5 (dall’81’ Daprelà s.v.), Rigoni 6 (dal 93′ Chochev s.v.), Maresca 6, Hiljemark 5,5 (Quaison 5,5), Vazquez 7, Gilardino 6,5, all.Iachini 6.

Col pareggio di Palermo, l’Inter fa 3 punti nelle ultime 4 partite, ma rispetto alle precedenti uscite, l’Inter ha mostrato cose molte incoraggianti, provando a vincere fino alla fine anche in inferiorità numerica. Manca ancora la lucidità di alcuni singoli, Icardi e Kondogbia su tutti, ma Mancini ha avuto segnali più che positivi da uomini come Nagatomo, Biabiany e Ljalic. L’Inter è un diesel, ingrana col passare dei minuti durante la partita, e ha ampi margini di miglioramento in ottica campionato, dove può essere una protagonista importante.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *