Massimiliano Riverso
No Comments

MotoGP Sepang: Pedrosa vola, Lorenzo parcheggia ma Rossi lo multa

MotoGP Sepang: Pedrosa vola, Lorenzo parcheggia ma Rossi lo multa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Pedrosa vola, Marquez si piazza al suo fianco e Valentino soffia sul fil di lana la prima fila al rivale Lorenzo. Le prove ufficiali del Gp della Malesia confermano lo stato di grazia delle Honda e la superiorità sul passo gara di Rossi rispetto al compagno di squadra Lorenzo.

Erano delle prove molto attesa dai media e dagli appassionati della MotoGp dopo il polverone mediatico sollevato dal pesarese sui presunti aiutini in salsa spagnolo al compagno di scuderia. L’uscita di Valentino è stata poco signorile, ma il tempo fatto da Porfuera sulla scia di Marquez è la conferma delle illazioni del pesarese.

Le strategie si fanno a tavolino, io invece ho solo riferito la realtà. Lui non sente la pressione? Io un po’ si“.

Dal punto di vista prettamente tecnico le Honda hanno dimostrato la loro superiorità rispetto alle Yamaha, anche se il caldo afoso e il consumo delle gomme saranno i due fattori che incideranno sulla classifica finale. Il passo di Pedrosa, in versione ‘martillo’, è nettamente superiore a quello dei rivali e non sarebbe una sorpresa vederlo vincere su un tracciato che è stato sempre uno dei suoi favoriti. Alle sue spalle sarà lotta col coltello tra i denti per i tre protagonisti assoluti di questo mondiale, con Valentino finalmente avanti nello scacchiere di partenza.
Stentano le Ducati di Iannone e Dovizioso, decisamente meno in palla del GP d’Australia.

Domani mattina andrà in scena il penultimo capitolo del Mondiale più bello dell’ultimo lustro, le premesse per lo spettacolo ci sono tutte.

SOCIAL POST “E’ guerra di nervi. Marquez non traina Rossi ma traina senza troppi problemi Lorenzo (ancora convinti che quello che ha detto Rossi giovedi non è la verità?)… Rossi prima si fa trainare da Iannone poi restituisce il favore sperando che si metta in mezzo tra lui e Lorenzo. Rossi comunque il tempo l’ha fatto da solo, come Pedrosa che è stato davvero un fenomeno. Il vero momento top della mattinata però è Lorenzo che appena terminata la qualifica entra nel parco chiuso dando per scontato di esser terzo…e il commissario lo invita ad uscire perché in realtà è arrivato quarto….ahahah!“.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *