Roberto Cusimano
No Comments

I 5 nomi a sorpresa nella lotta al Pallone d’oro

Tra i 23 nomi scelti dalla FIFA ce ne sono alcuni che non ci aspettavamo, ne abbiamo individuato cinque

I 5 nomi a sorpresa nella lotta al Pallone d’oro
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mancano ancora diverse settimane alla consegna del Pallone d’oro 2015 ma già sono iniziate le polemiche inerenti alla lista dei ventitré nomi da cui poi uscirà il vincitore. Se da un lato ci sono pochi dubbi su chi si classificherà sul podio (un piccolo interrogativo rimane solo sul terzo “incomodo”), moltissimi interrogativi sono rimasti sulla decisione di tagliare subito fuori alcuni nomi di spessore che nel corso dell’anno si erano messi in evidenza per il raggiungimento di importanti traguardi. La mente va subito ai calciatori della Juventus, e in particolare agli italiani Buffon, Chiellini e Pirlo. Fuori dalla lista anche Carlos Tevez, trascinatore dei bianconeri in Champions e in campionato. Il solo juventino a comparire è Paul Pogba. Per alcuni rimasti fuori, ce ne sono altri invece che un po’ sorprendentemente si sono ritrovati in questa lista pur non avendo recitato un ruolo da protagonista nell’arco degli ultimi dodici mesi. Si tratta pur sempre di grandi calciatori, ma come detto nessuno se la sarebbe presa se fossero stati esclusi. Ecco i cinque che abbiamo selezionato.

KEVIN DE BRUYNE – Il talento belga lo  scorso anno ha vissuto una gran stagione con la maglia del Wolfsburg. Insieme a Dost e Perisic ha contribuito al raggiungimento del secondo posto da parte della sua squadra in Bundesliga che gli è valso l’ingresso diretto in Champions. In estate si è poi trasferito al Manchester City per la cifra di 74 milioni di euro.

JAVIER MASCHERANO – Il difensore e centrocampista argentino gioca nel Barcellona, nell’ultimo periodo lo abbiamo visto di più fare coppia con Piqué che con Busquets. Questo perché Luis Enrique ripone molta più fiducia in lui che in altri difensori presenti in rosa. A premiarlo è senza dubbio la sua esperienza e anche l’aver già vinto la Champions League.

ARJEN ROBBEN Forse la principale sorpresa di questa lista. Il 31enne olandese rimane un campione, tuttavia negli ultimi mesi causa infortunio è completamente sparito dai radar e non ci aspettavamo una sua presenza tra i ventitré. Lo scorso anno avrebbe anche meritato di più ma con il suo stato di forma e con un Douglas Costa incontenibile chissà se lo rivedremo in campo titolare e ai massimi livelli.

ANDRES INIESTA – Va bene premiare la squadra che ha vinto la Champions, però mettere nella lista sei calciatori del Barça è un po’ troppo. Ecco dunque che se proprio dobbiamo scartarne uno a centrocampo tra lo spagnolo e il croato Rakitic (anche lui in lista) la scelta ricade sul primo. Al suo posto sarebbe stato più bello (e forse giusto) vedere Andrea Pirlo.

JAMES RODRIGUEZ – Lo scorso anno ha meritato pienamente di essere nella lista grazie all’exploit con la Colombia, quest’anno anche lui è stato spesso infortunato, ha giocato e segnato meno e di conseguenza è stato pure meno decisivo. C’è un insieme di cose per cui si poteva anche pensare di farne a meno, visto che del Real è già presente tutto il reparto offensivo e il solo ballottaggio sarebbe stato se tenere lui o Bale. Il gallese è stato il trascinatore della sua Nazionale per tutta la stagione e toglierlo sarebbe stato un reato.

Tra coloro che avrebbero meritato un posto tra i ventitré, oltre ai già citati giocatori della Juventus, potevano starci anche Memphis Depay, autentico trascinatore del PSV lo scorso anno, il pupillo del Cholo Simeone Antoine Griezmann e Alexandre Lacazette, vincitore con la maglia del Lione della classifica dei marcatori in Ligue 1.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *