Pietro Cartolano
No Comments

Come arrivano Torino e Milan al match odierno dell’Olimpico

Guardiamo in casa granata e in casa rossonera per scoprire come arrivano Torino e Milan all'attesissima gara di questa sera.

Come arrivano Torino e Milan al match odierno dell’Olimpico
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Torino e Milan non seguono più i vecchi schemi. Da Torino e Milan ti puoi aspettare di tutto, già perché fino a qualche anno fa (fin troppi, ormai) il Milan dominava i palcoscenici nazionali ed internazionali, mentre il Torino era a galla nelle zone poco nobili della Serie A. Allora sì che era tutto più semplice, soprattutto per gli scommettitori! Oggi, invece, Torino e Milan hanno capovolto la storia recente, infatti nelle ultime annate il Toro si è qualificato una volta per l’Europa League, mentre il Diavolo non è mai andato in Europa. Torino da libidine (Cit. Gianpiero Ventura) e Milan da suicidio (Cit. chiunque). Qualsiasi siano i risultati, comunque, Torino e Milan rappresentano il ricordo e l’orgoglio, il ricordo di quel Grande Toro e l’orgoglio del Milan europeo degli ultimi 30 anni. Le tifoserie, inoltre, provano una stima reciproca per la correttezza nei confronti l’uno dell’altro e c’è persino chi ha proposto un gemellaggio. La risposta comune è:

”C’è rispetto e ci accomuna l’odio (sportivo) nei confronti della Juventus…Perché no?!

Glik e Montolivo, i capitani di Torino e Milan

Glik e Montolivo, i capitani di Torino e Milan

Torino-Milan ai raggi X

 

TORINO -Il Torino arriva con la solita carica degli ultimi anni e con il solito modulo degli ultimi anni, perché bisogna ammetterlo: senza Ventura il Torino non sarebbe a questi livelli. Non avrebbe vinto al San Mamès. Non avrebbe fatto un cammino europeo con uscita a testa più che alta. Non avrebbe vinto il derby. Non sarebbe il Toro da libidine che tutti conosciamo! Ora Darmian probabilmente non sarebbe al Manchester United e come lui un sacco di giocatori non sarebbero valorizzati, prendiamo l’esempio di Cerci, di Immobile ma anche di Vives. Grazie al lavoro del mister, ora possiamo dire che Torino e Milan non seguiranno il solito copione. A questa gara il Toro arriva senza Bruno Peres, Maksimovic, Obi, Farnerud e Jansson, infortunati. Il modulo sarà il solito 3-5-2, ecco le probabili formazioni Torino:

PROBABILI FORMAZIONI: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, benassi, Vives, Acquah, Molinaro; Maxi Lopez, Quagliarella.

MILAN – Del Milan abbiamo parlato e riparlato, inutile ribadire gli errori della società e degli allenatori. Ormai ne siamo tutti stanchi. Andiamo, piuttosto, a vedere come arriva la squadra al match dell’Olimpico. Senza Balotelli, Menez, Niang e Nocerino, Mihajlovic vuole rivoluzionare la squadra senza seguire le indicazioni di Berlusconi. Scelta molto rischiosa. Il presidente voleva il 4-4-2 ‘Sacchiano’ e Mexes titolare, Mihajlovic schiererà molto probabilmente il 4-3-3 con Alex ad affiancare Romagnoli. Se non si dovesse vedere un bel gioco e una vittoria in sponda rossonera, il mister dovrà sicuramente salutare il club. Comunque va riconosciuto il coraggio di affrontare in questo modo una persona con il carisma di Berlusconi…abbiamo appurato che Mihajlovic ha degli attributi di ferro. Andiamo, quindi, a vedere le probabili formazioni Milan:

PROBABILI FORMAZIONI: D. Lopez; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bertolacci; Cerci, Bacca, Bonaventura.

Torino e Milan opereranno agli ordini dell’arbitro Gervasoni di Mantova.

Dove seguire la gara?

La copertura televisiva sarà in Pay Tv di Mediaset Premium e Sky.

Ricordate che se non avete nessuna Pay TV o non volete sentire le solite voci, potete seguire la radiocronaca in diretta sul nostro sito SportCafe24 e su YouTube sul nostro canale RadioSportCafe24. Il racconto del match sarà a cura del sottoscritto e di Francesco Ricciardi. Non mancate, vi aspettiamo!

@PietroCartolano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *