Raul Parrella
No Comments

Le sette cose che non sapevate di Lione Messi

Ogni campione ha qualche segreto, alcuni sono più leggeri, altri molto pesanti e veramente pericolosi. E questa cosa vale naturalmente anche per il campione dei campioni, Leo Messi.

Le sette cose che non sapevate di Lione Messi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dietro ogni grande campione si nascondono molti segreti, alcuni dei quali divertenti e di poco conto ed altri veramente pesanti, che sembrano lasciar intedere cose che forse è meglio non scoprire. Come questa cosa vale per tutti i campioni più appariscenti, vale anche per Lionel Messi, fuoriclasse argentino con qualche scheletro nell’armadio, qualcuno più grande di un altro.

CONTRATTO TOVAGLIOLO – Messi gioca nel Barcellona da una vita ormai ma in pochi sanno che la sua firma arrivò un un tovagliolo di carta. Il suo agente inviò ai blaugrana un video dove un piccolo Messi palleggiava ben 113 volte con un’arancia, cosa che convinse gli spagnoli a farlo firmare sulla prima superficie valida.

ARGENTINA NEL CUORE – Visto che Messi vive fin da piccolo in Spagna, aveva le credenziali per essere convocato con la Rojas, ma Leo ha sempre scelto l’Argentina, anche in onore di sua nonna alla quale dedica ogni gol in Nazionale.

MECCI O MESSI? – Come detto, vivendo in Spagna da piccolo, Messi quando riceveva le convocazioni da parte delle nazionale giovanili dell’ Argentina, veniva spesso erroneamente chiamato Mecci nelle lettere, visto che la sua popolarità non era quella di oggi ed era uno dei pochi a non abitare in patria.

VIVA LA COCA – Anche se potrebbe sembrare altro, Leo Messi ha sempre avuto una passione immane per la coca… cola. Anche se anni dopo sarebbe diventato testimonial della Pepsi.

UNA PAROLA PER LUI – Nei dizionari spagnoli, se si cerca bene alla lettera “I” si può trovare la parola INMESSIONANTE. Ovvero la parola che sta ad indicare la bravura e le qualità di Leo nel giocare al calcio.

Messi con la dieci del Como, provate solo ad immaginarlo

Messi con la dieci del Como, provate solo ad immaginarlo

SCARTATO DAL COMO – Ebbene si, Leo Messi ha avuto l’onore di essere scartato dal Como dell’allora presidente Enrico Preziosi. Nonostante abbia provato a spiegare i motivi del rifiuto, la cosa sembra davvero comica ma allo stesso tempo inspiegabile.

I NARCOS E IL FISCO – Nonostante sembri un tipo tranquillo, Lionel Messi nasconde anche qualche pesante segreto nel suo armadio. Di recente, sta avendo gravi problemi con il fisco spagnolo e inoltre, pochi giorni fa, suo fratello è stato visto a cena con i Narcos, pericoloso gruppo narcotrafficante sud americano.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *