Davide Terraneo
No Comments

Fantacalcio, i 7 acquisti che fanno incazzare i fantallenatori

Crediti e speranze all'asta, imprecazioni ad ogni giornata. La lista dei 7 che finora hanno solo dato guai al fantacalcio

Fantacalcio, i 7 acquisti che fanno incazzare i fantallenatori
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Vi eravate svenati per prenderli, adesso vi tagliate le vene quando escono i loro voti. Le prime sette giornate di Serie A hanno fatto godere chi ha puntato al proprio fantacalcio su Eder e Insigne e innervosire costantemente chi ha puntato su giocatori che avrebbero dovuto rendere di più. Avrebbero, per l’appunto. Ecco la lista dei 7 flop di quest’inizio fantacalcio. Prendetevi una tisana se trovate qualcuno dei vostri punti fermi.

BUFFON – Sembra eresia, ma è pura realtà. Mediamente è stato il portiere più pagato nelle fantaleghe, ma dopo sette giornate è l’undicesimo portiere titolare per rendimento. L’avvio stentato della Juve in campionato pesa come un macigno sul groppone del simbolo bianconero, che ha subito 7 gol in 6 presenze. Un’enormità, considerando che l’anno scorso ne aveva presi 20 in tutta la stagione. Come media voto è nettamente dietro a Leali, Consigli, Sportiello e Bizzarri. Inutile aggiungere altro.

ROMAGNOLI – Arrivato in estate a peso d’oro dalla Roma, il giovane difensore era uno dei pezzi pregiati dell’asta del fantacalcio. Mihajlovic lo conosce e la difesa del Milan con lui può ritrovare la stabilità che manca da tempo. Queste le aspettative, deluse da sette giornate finora al limite del disastroso. Un rigore procurato, un’espulsione e un’ammonizione per una magic media di 5,17, decisamente troppo bassa per giustificare le folli spese di Galliani e di tanti fantallenatori. Tra i difensori delle big con più di 2 presenze soltanto Ely ha fatto peggio di lui. Un disastro a tinte rossonere, una piaga per chi aveva basato la propria difesa sulla cura Mihajlovic.

HOEDT – Vera e propria telenovela del mercato di gennaio in casa Lazio, sembrava avere le carte in regola per fare coppia fissa con De Vrij e risolvere gli spauracchi difensivi della squadra di Pioli. Nonostante l’infortunio dell’olandese (anche lui sottotono, ma con l’attenuante di aver fatto poche presenze) il centrale è stato spesso superato da Gentiletti e Mauricio, scendendo in campo 4 volte su 7 per una magic media di 5,17. Appena inferiore ad un altro flop come Evra, che in campionato sta soffrendo la concorrenza di Alex Sandro.

VALDIFIORI – L’anno scorso era stato la sorpresa dell’Empoli di Sarri, ora a Napoli con lo stesso allenatore soffre il cambio di piazza. Le sue quattro presenze sono state impalpabili e chi ha continuato a credere in lui al fantacalcio ha avuto soltanto delusioni, con ben 3 ammonizioni ed una fantamedia di 4,5 che non lascia spazio ad appelli. Jorginho ha già preso il suo posto e il ragazzo dovrà lavorare molto per tornare tra gli undici titolari in campionato.

BERTOLACCI – Al Genoa 6 gol in 34 presenze, al Milan un inizio stagione da 4,88 di magic media. Peggio di lui soltanto

Mirko Valdifiori, uno dei flop di quest'inizio fantacalcio

Mirko Valdifiori, uno dei flop di quest’inizio fantacalcio

meteore con una presenza come Suso, Onazi e Merkel o con pochissimi gettoni conditi da cartellini come Carmona, Obi e Padoin. Il centrocampista non è ancora riuscito ad entrare nello schema di gioco di Mihajlovic e paga lo scotto iniziale dei rossoneri, poco incisivi con le mezzali (Bonaventura a parte). L’assenza di valide alternative gli permette di rimanere tra gli undici titolari, ma urge darsi una svegliata. Anche per chi lo ha preso al fantacalcio sperando in un’altra stagione monstre.

DESTRO – Bologna doveva essere la piazza della sua rinascita, ma rischia di essere il suo definitivo addio al salto di qualità. Il tecnico Delio Rossi gli ha dato fiducia in ogni modo schierandolo in tutte le 7 partite finora disputate, ma l’ex attaccante della Roma ricorda più il giocatore timido ed impreciso visto con il Milan di Inzaghi. Per i tanti fantallenatori che avevano scommesso su una sua rinascita il verdetto è per ora impietoso: nessun gol, 4 ammonizioni ed una media di 4,86. Per sua fortuna anche Acquafresca e Mancosu non stanno facendo scintille.

PANDEV – Da grande ritorno a rischio bidone il passo è breve. Il macedone ha riabbracciato la Serie A dopo l’esperienza con il Galatasaray in un Genoa falcidiato dagli infortuni e con un modulo perfetto per le caratteristiche dell’ex Inter. Dopo 5 giornate senza acuti però Pandev ha rimediato un’espulsione e tre giornate di squalifica per una gomitata, abbassando la sua media (già poco entusiasmante) sotto il 5. Un tonfo netto ed inaccettabile per un attaccante, con Pavoletti pronto a prendersi il posto di titolare fisso nel Grifone. Se avete puntato su di lui al fantacalcio non vi incazzate: la cura Gasperini non sempre funziona. E sostituire Falque con Pandev era evidentemente una scelta azzardata. Più azzardata di puntare qualche credito di troppo sul macedone.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *