Pasquale Conte
No Comments

Perché Adriano Galliani è indagato

Secondo quanto riportato dalla "Gazzetta di Parma", Galliani sarebbe indagato per concorso in bancarotta fraudolenta. Quali sono i motivi?

Perché Adriano Galliani è indagato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’acquisto di Gabriel Paletta, attuale difensore dell’Atalanta, potrebbe costare caro all’a.d. del Milan Adriano Galliani. Secondo quanto riportato dalla “Gazzetta di Parma“, infatti, la cessione del difensore ex Parma è avvenuta per una cifra decisamente inferiore rispetto alla reale quotazione del giocatore. “Un valore talmente basso da creare un ulteriore depauperamento del patrimonio societario, contribuendo così ad aggravare il dissesto” Questa l’accusa da parte della procura di Parma. Il difensore argentino è arrivato a Milanello nel gennaio 2015 per una cifra vicina ai 2 milioni e mezzo di euro, troppo pochi secondo gli inquirenti. L’accusa rivolta a Galliani sarebbe di concorso in bancarotta fraudolenta nell’ambito dell’inchiesta sul fallimento del Parma Calcio. Nei prossimi giorni potrebbe esserci una proroga delle indagini.

IL MILAN RISPONDE — Non si è fatta attendere la risposta da parte della società rossonera, che sul proprio sito ha pubblicato la seguente nota: “In relazione alle notizie diffuse in ordine all’iscrizione di Adriano Galliani nel registro degli indagati del Tribunale di Parma con riguardo all’acquisto del calciatore Paletta, l’A.C. Milan sottolinea la perfetta regolarità dell’operazione ed è certo che identica sarà la valutazione dei magistrati competenti

Pasquale Conte

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *