Sanda Urda
No Comments

Esclusiva MotoGP: Sportcafe24 intervista Jorge Lorenzo

Abbiamo contato tramite email, Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP), quattro volte iridato, in lotta con il teammate, Valentino Rossi, per il titolo 2015

Esclusiva MotoGP: Sportcafe24 intervista Jorge Lorenzo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo la difficile gara di Motegi, il campione della MotoGP, Jorge Lorenzo, è intervenuto ai microfoni di SportCafe24.com parlando delle sue condizioni di salute e della volata per il mondiale con il teammate Valentino Rossi.

1. Dopo la gara di Motegi, non si è più parlato della tua spalla, è un problema definitivamente risolto, o potrà darti fastidio nei prossimi GP?

Jorge Lorenzo: “Ancora non lo so. Dopo la gara del Giappone, quando i muscoli si sono raffreddati, ha iniziato a farmi un po male, però non come nei primi giorni. Spero che dopo questi giorni di riposo, la spalla non sia più un problema, e credo onestamente che a Phillip Island, sarò a posto 100%. Poi è vero anche, che a Motegi sul bagnato, lo sforzo è molto minore che sull’asciutto, quindi ho potuto girare con meno sofferenza.”

2. Al JapaneseGP, tu avevi le “alette” (wings), Valentino no. Ritieni che queste hanno influito sul consumo eccessivo delle gomme?

Jorge Lorenzo: “Boh, Quello non si può mai sapere. Sono tanti i fattori in gioco, non si sa, se è questione di bilanciamento delle moto, della distribuzione dei pesi, della geometria, dell’elettronica di ogni moto, dello stile di guida, o se forse ho spinto troppo all’inizio della gara… Non credo che le alette abbiano influito, soprattutto perché con la pioggia si stacca più dolcemente, si accelera più soft…”          

3. Dopo la pausa estiva, sei tornato ancora più forte, qual’è il tuo segreto?

Jorge Lorenzo: “Trovare le motivazioni, credere sempre che sia possibile andare meglio, in qualsiasi condizione e circostanza. Ero molto più concentrato a ritrovarmi e salire più forte sulla moto. E mi sono anche allenato di più.

Foto MotoGP: Alessandro Giberti

Motegi MotoGP, Jorge Lorenzo

4. Quest’anno la YZR-M1 è la miglior moto, pensi che le Michelin influiranno sulla sua competitività?

Jorge Lorenzo: “Non lo sappiamo. Sicuramente, però adesso, possiamo solo pensare alle Biridgestone. Quello che porteranno le Michelin si saprà l’anno prossimo. E’ presto per dirlo, anche perché loro, sono ancora in via di sviluppo.  Comunque sia ogni anno le condizioni cambiano, e tutti devono adattarsi a quello che c’è.”

 5. A Misano, Valentino ti ha rallentato durante la qualifica, ad Aragon ti ha quasi tamponato al box, durante il WUP e in Giappone ti ha seguito nella Q2, sbirciando le tue linee. Cosa ne pensi al riguardo?

Jorge Lorenzo: “Ognuno gioca le sue carte. Io ho un metodo e una maniera di fare le cose e preferisco non opinare su quello che fanno gli’altri. A volte non mi piacciono certe cose, ma non parlando solo di Vale, in senso di molti piloti, però capisco che tutti hanno la loro strategia.”

Jorge Lorenzo si trova in Australia, dove continua ad allenarsi in vista delle #3finals1dream, che iniziano il 15 ottobre, a Phillip Island, con il Pramac Australian Motorcycle Grand Prix.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *