Sanda Urda
No Comments

Moto3 Motegi, seconda vittoria per Antonelli in solitaria sul bagnato

Niccolò si prende la seconda vittoria davanti ad Oliveira e Navarro, regalando il titolo costruttori alla Honda

Moto3 Motegi, seconda vittoria per Antonelli in solitaria sul bagnato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La classe cadetta, Moto3 inizia in ritardo la domenica di gara al Motul Grand Prix of Japan, vista la pioggia abbondante che è caduta nelle prime ore del mattino sul Twin Ring Motegi. Come per le classi maggiori, il WUP partito in ritardo, è stata l’unica possibilità per piloti e team di adattarsi alle condizioni di bagnato, mentre la gara è stata accorciata a 13 giri (per poter permettere di mantenere la programmazione del resto della giornata).

RACCONTO DELLA GARA– Scatta come un fulmine Niccolò Antonelli (Ongetta Rivacold) dalla prima fila tutta italiana, dopo la sanzione applicata a Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) e Jorge Navarro (Estrella Galicia 0,0), e già nei primi giri prende distanza dagli inseguitori, mantenendo fino alla bandiera a scacchi. Niccolò dimostra di saper fare un altro mestiere, sopratutto nei primi giri, quando stacca tutti di tre secondi circa, ma sopratutto regala alla Honda il titolo mondiale costruttori Moto3. Unico a cercare di tener testa al pilotino di Cattolica, Oliveira, parte bene ed anche lui mantiene la seconda posizione fin dalla prima curva, chiudendo con 1.053s di ritardo. Con il portoghese c’erano anche Livio Loi in sella Honda del RW Racing GP che sembra molto veloce e per un attimo si era preso la seconda casella, ma al quarto giro scivola alla curva 3, fatale anche per Hiroki Ono (Leopard Racing) quando era terzo, e per Romano Fenati (Sky Racing VR46 Team), pole man in Giappone, ma quale sbaglia anche la partenza e poi scivola ma rientra e chiude 28°, davanti alla Carrasco del team di Aleix Espargarò. Altro protagonista della top five, Bred Binder (Red Bull KTM Ajo) quale chiude in 17° posizione dopo aver subito un high side alla curva 5.

foto Moto3: Alessandro Giberti

Moto3 gara: caduta di Livio Loi alla curva 3, il quarto giro

Dopo il terzo classificato, Navarro, il gap cresce anche perché Isaac Vinales quinto, scivola alla curva 10, quando mancavano due giri, ma è riuscito a rientrare, mantenendo la posizione. Sesto, Zulfahmi Khairuddin (Drive M7 SIC) che precede un Danny Kent (Leopard Racing) in serie difficoltà nella prima parte di gara, quando gravitava fuori dalla top ten.

CLASSIFICA GARA:

1 Niccolò ANTONELLI Ongetta-Rivacold 28’03.391
2 Miguel OLIVEIRA Red Bull KTM Ajo +1.053
3 Jorge NAVARRO Estrella Galicia 0,0 +8.529
4 Isaac VIÑALES RBA Racing Team +11.074
5 Zulfahmi KHAIRUDDIN Drive M7 SIC +13.043
6 Danny KENT Leopard Racing +15.224
7 Enea BASTIANINI Gresini Racing Team Moto3 +15.873
8 Karel HANIKA Red Bull KTM Ajo +17.563
9 John MCPHEE SAXOPRINT RTG +18.153
10 Efren VAZQUEZ Leopard Racing +18.556
11 Jorge MARTIN MAPFRE Team MAHINDRA +19.896
12 Jakub KORNFEIL Drive M7 SIC +20.892
13 Tatsuki SUZUKI CIP +25.145
14 Andrea LOCATELLI Gresini Racing Team Moto3 +28.455
15 Francesco BAGNAIA MAPFRE Team MAHINDRA +28.849
16 Gabriel RODRIGO RBA Racing Team +29.988
17 Brad BINDER Red Bull KTM Ajo +30.719
18 Stefano MANZI San Carlo Team Italia +31.949
19 Jules DANILO Ongetta-Rivacold +32.146
20 Andrea MIGNO SKY Racing Team VR46 +35.048
21 Juanfran GUEVARA MAPFRE Team MAHINDRA +47.242
22 Manuel PAGLIANI San Carlo Team Italia +48.796
23 Philipp OETTL Schedl GP Racing +49.372
24 Lorenzo DALLA PORTA Husqvarna Factory Laglisse +56.860
25 Keisuke KURIHARA Musahi RT Harc-Pro +59.731
26 Maria HERRERA Husqvarna Factory Laglisse +1’07.035
27 Darryn BINDER Outox Reset Drink Team +1’19.621
28 Romano FENATI SKY Racing Team VR46 +1’29.664
29 Ana CARRASCO RBA Racing Team +1’52.305

La classe leggera, Moto3, torna in pista a Philip Island, tra una settimana, e al leader Kent, mancano pochi punti per prendersi la corona da campione.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *