Sanda Urda
No Comments

MotoGP Motegi, Lorenzo vola nel venerdì di prove libere

Jorge dimentica il male alla spalla e vola fin dalla prima sessione di prove libere del Motul Grand Prix of Japan

MotoGP Motegi, Lorenzo vola nel venerdì di prove libere
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MOTEGI, 09/10- Il paddock MotoGP comincia a fremere dal venerdì mattina in vista della prima giornata di prove libere, sulla pista più impegnativa del mondiale, dove la staccata è fondamentale. Anche se le condizioni meteo sono ottimali, e nei prossimi giorni potrebbe piovere, il primo approccio è sempre importante. Visto che i tempi sono migliorati per tutti nella FP2, analizziamo la combinata dei crono.

MOVISTAR YAMAHA MotoGP– Sapor’ dolce-amaro nel team Campione del Mondo Costruttori, con Jorge Lorenzo dominatore assoluto, che mette paura a tutti con il suo 1’44.731, due decimi più alto della  best pole 2014 di Dovizioso, ma anche con un buon passo, nonostante la spalla gli dia ancora fastidio, mentre il teammate Valentino Rossi, solo ottavo (terzo nella FP1), con otto decimi di ritardo dal maiorchino. Mentre il Martillo rifinisce, il Dottore deve ancora trovare la via, sopratutto nell’accelerazione. In pista al Twin Ring Motegi anche la wild card Katsuyuki Nakasuga, vincitore della 8h Suzuka insieme a Pol e Braddley, con una Yamaha laboratorio, e quale ha chiuso 23°.

MotoGP foto: Alessandro Giberti

MotoGP Motegi, Dani Pedrosa secondo nella combinata FP1 e FP2

REPSOL HONDA TEAM– Situazione simile anche nella squadra HRC sul circuito di proprietà Honda, Dani Pedrosa, gasatissimo e dopo Aragon, inizia bene la trasferta asiatica con un secondo crono nella combinata, a soli 128 millesimi da Jorge, preso a fine FP2. Marc Marquez, con la mano sinistra fratturata ed operata, chiude settimo la giornata, visibilmente in difficoltà.

DUCATI TEAM– Inizio positivo per i due Andrea, con Iannone (+0.312) in terza posizione e Dovizioso (+0.328) che segue, entrambi conquistati con la gomma posteriore “super soft”, concessione Factory/Open. Per entrambi si cerca maggior’ stabilità in frenata, ma il passo gara è soddisfacente. Il team fratello di marca, OCTO Pramac ha piazzato i suoi alfieri Yonny Hernandez e Danillo Petrucci in 16° e rispettivamente 17° posizione, ma c’è posto per migliorare, considerando che nella combinata sono in undici compresi in un secondo.

Nel caso dovesse piovere, i due alfieri Monster Yamaha Tech3 ( Braddley Smith quinto e Pol Espargarò nono), come anche Aleix Espargarò con la Suzuki ECSTAR in sesta posizione, e Hector Barberà (SPA Avintia Racing) che chiude la top ten, sono tranquilli di accedere alla Q2.

La classe regina, MotoGP, torna in pista sabato alle 09:55 ore locali (02:55 italiane) per la terza sessione di prove libere, per continuare nel pomeriggio con la quarta e con le due fasi di qualifica.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *