Nadia Gambino
No Comments

Milan è ora di tornare al 4-4-2

Milan è ora di tornare al 4-4-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’inizio di campionato dei rossoneri è certamente da dimenticare. I numeri fin qui condannano il mister, che ha fatto peggio dei suoi predecessori Inzaghi e Seedorf. I 90 milioni spesi nel mercato estivo per le giovani promesse Bertolacci e Romagnoli,per Bacca e Luiz Adriano per rifare il look alla squadra, non sono serviti a nulla. Le punte non hanno brillato ed il centrocampo appare particolarmente in sofferenza davanti alle incursioni degli avversari. Inutile stare a parlare di quello che già è stato detto fino ad ora.

Perchè quindi il Milan non decolla? La soluzione potrebbe essere il cambio del modulo passando dal 4-3-1-2 al più coperto 4-4-2. 

Infatti la squadra è apparsa troppo scoperta ed impreparata per far fronte alle ripartenze degli avversari. In più il 4-3-1-2 prevede un fantasista alle spalle delle due punte, ruolo in cui non hanno brillato né Honda né Bonaventura.

Con il 4-4-2 la squadra ha la possibilità di restare più coperta avendo un centrocampista in più, darebbe maggior sicurezza alla difesa dove si attende il ritorno del francese Mexes per far spalla al giovane Romagnoli, che con Zapata o Ely al suo fianco, ha lavorato male.

Dal cambio del modulo il Milan potrebbe cercare di ripartire già contro il Torino, in cerca di punti ma anche di una sua dimensione.

Nadia Gambino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *