Cristy Marinari
No Comments

Calciatori e bella vita: i 4 tipi da discoteca della Serie A

Alla moda, capello fatto e sempre al centro della movida notturna: fanno parlare e sparlare di loro, calciatori ed ore piccole in discoteca

Calciatori e bella vita: i 4 tipi da discoteca della Serie A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In castigo ed in punizione tutti insieme, questo è capitato a molti di loro: calciatori e notti brave. Nel girone dei dannati ci son passati quasi tutti quando i vari presidenti ne scoprirono le malefatte e smascherarono le scorribande notturne all’insegna di ettolitri di alcool e festini di vario genere. Andiamo a vedere quali sono i tipi più discotecari, quelli che proprio a casa non ci sanno stare. Alla moda, capello fatto, muscoletto in mostra e outfit da modello: calciatori ed ore piccole.

TOP MODEL IN PISTA – Che noia , che barba: quando si parla di figaccioni, tipi da discoteca, da salotto, da ristorante o comunque vogliate, c’è sempre lui: Marco Borriello. Camicetta attillata e muscoletto scolpito, sempre a favore di paparazzo con la conquista di turno. Sempre cool, in ordine e col capello brillantinato, diciamocelo, potrebbe ricordare un Tony Manero del nuovo millennio.

Antonio Cassano e le scorribande notturne in discoteca

Antonio Cassano e le scorribande notturne in discoteca

CASSANATE ANTICHE – Anno del Signore 2007 ed un Antonio Cassano scatenato: con Fabio Capello non se la cavò con un mazzo di rose rosse però. Fu infatti messo alla porta dal Real Madrid , stanco delle sue continue spacconate e dei comportamenti poco ortodossi. Con la squadra ad un passo dal titolo, certo non potevano creare turbamenti all’interno dello spogliatoio e le ore piccole del barese non furono tollerate. Sapete cosa fece Antonione il “Cassanaro”? Si disperò? Macchè! Fece un blitz a Roma, nella villa abitata dalla madre ed organizzò un festone alla Cassano. L’intervento della polizia non servì a smontare l’umore a duemila del giocatore e della serie chi fermerà la musica, il bello doveva ancora venire. Di festa in festa, continuò la scorribanda nei locali più famosi della movida notturna romana e se la spassò a ritmo di alcool, con starlette varie come se non ci fosse un domani. Eh, quando si dice la disco music nel sangue! Che alla Sampdoria manterrà il proposito di non fare cagate, come dichiarato da lui in un’intervista? O sarà che il lupo perde il pelo ma non il cassanare?

ROMA CHE TREMO’ – Ai tempi di Znedek Zeman, la Roma aveva un problemino di troppo: le scorribande notturne di capitan futuro Daniele De Rossi. I giallorossi si affrettarono a smentire voci su eventuali notti brave del giocatore, ma anche i privè hanno gli occhi e così non passarono inosservate le ore piccole del giocatore che aveva reclutato un altro nottambulo d’eccellenza, Pablo Osvaldo.

SUPERMARIO DISCOTECARO – Certo di lui tutto si può dire, ma non  che sia un pantofolaio da poltrona. C’è qualche evento ed uno shot che avanza? Non vi preoccupate, ci pensa Mario Balotelli. Sempre titolare tra le fila dei privè, non se ne è proprio persa una neanche in Inghilterra. Non sapete cosa fare il sabato sera? Chiedete a SuperMario.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *