Matteo Masum
No Comments

Toh, forse ci siamo: Miralem Pjanic è diventato grande

Senza Totti, può essere lui il 10 della squadra

Toh, forse ci siamo: Miralem Pjanic è diventato grande
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Quando è sbarcato a Roma, Pjanic era un nome che circolava da tempo in Europa. Esordio a soli 17 anni in Ligue 1, 4 stagioni da protagonista a Lione, il bosniaco venne acquistato da Sabatini l’ultimo giorno della prima sessione di mercato “americana”. Messo subito al centro del progetto, e come poteva andare diversamente, visto che lo era già nel Lione di Juninho, Pjanic non è riuscito, in quattro anni, a dirimere i dubbi sulle sue qualità. Buon giocatore che ogni tanto si accende o fuoriclasse assoluto con evidenti limiti di discontinuità? Sul suo conto, i tifosi giallorossi si sono divisi in due fronti contrapposti, ma in questo inizio di stagione, forse, siamo vicini ad una risposta definitiva.

LEADER – Piedi sopraffini, impossibile negarlo, tecnica nettamente sopra la media, Pjanic, nelle giornate di grazia, lo prenderesti senza pensarci e lo affiancheresti ai vari Iniesta, Yaya Tourè, Modric e soci. La Roma ha una fortuna clamorosa ad avere uno dei migliori centrocampisti del mondo in rosa, peccato che, fin qui, il bosniaco non abbia ancora acquisito la mentalità da leader. O meglio, fino allo scorso anno, perché adesso, vuoi per il ruolo marginale assunto da Totti, vuoi per la fiducia che Garcia non gli ha mai fatto mancare, il momento del grande salto sembra imminente.

SOTTOVOCE – Oltre a piedi baciati dagli dei, Pjanic ha anche un’intelligenza fuori dal normale, come dimostra la sua capacità di apprendere le lingue con facilità disarmante (nel giro di un paio ha imparato perfettamente l’italiano) e sa benissimo, quindi, che la strada per la gloria non è in discesa, e che dovrà lavorare sodo per diventare definitivamente un fuoriclasse. Questo lo sanno anche i tifosi della Roma, che infatti ci vanno assai cauti. “Aspettiamo qualche giornata”, “Non è che fa altre due partite bone e poi sparisce per tre mesi?”, sono questi i commenti più gettonati. Però stavolta ci siamo, stavolta è quella giusta. Pjanic è diventato grande.

Però niente scherzi eh.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *