Roberto Cusimano
No Comments

Pagelle Juventus-Bologna 3-1: King Khedira, Destro-Brienza choc

I bianconeri vanno subito sotto nel punteggio ma riescono a rimontare la gara grazie ad una grande prestazione di Morata. Per il Bologna è il sesto ko.

Pagelle Juventus-Bologna 3-1: King Khedira, Destro-Brienza choc
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tabù è stato sfatato. Al quarto tentativo la Juventus di Allegri è riuscita a ottenere la prima vittoria stagionale, in campionato, allo “Juventus Stadium”. Si tratta di un dato incredibile se si pensa al passato recente dei bianconeri, capaci nelle scorse stagioni di stabilire record su record in casa. Dopo aver ottenuto due soli punti nelle precedenti tre gare contro Udinese, Chievo e Frosinone, ieri la prima vittoria è arrivata ai danni del Bologna per 3-1. Come spesso è capitato quest’anno la formazione bianconera era andata sotto al primo tiro in porta degli avversari ma stavolta è riuscita a rimontare e vincere con merito la partita. Anche ieri tantissime occasioni create, diverse palle-gol gettate al vento che potevano rendere il passivo più pesante alla formazione di Delio Rossi, che ha giocato un buon primo tempo e nulla più. La Juventus ha ancora una volta dimostrato di essere una squadra che potenzialmente può vincere tutte le gare, tuttavia sussistono problemi sia in fase di costruzione del gioco che nell’attenzione difensiva, sette reti subite in sette gare sono troppe. Difficile comunque trovare insufficienze nella gara di ieri, la reazione dopo lo svantaggio e la voglia di prevalere sull’avversario si è vista negli occhi di tutti. Per gli emiliani discorso opposto, sono stati pochi a crederci realmente, Mounier su tutti, gli altri sono stati protagonisti di una prestazione non all’altezza.

Top & Flop Juventus:

KHEDIRA 8 – Il tedesco è stato il migliore in campo, autore di un bel gol e di mezzo assist in occasione della rete che ha sbloccato la partita. Tornava da un infortunio e, si diceva già mercoledì, non avesse i novanta minuti nelle gambe invece ha giocato quasi due partite intere in quattro giorni. Non perde mai la palla, non fa giocate stupide, lotta in mezzo al campo e lo si vede spesso inserirsi (come nell’azione del gol) in area di rigore. Il centrocampo bianconero non può fare a meno di lui.

MORATA 7,5  L’intesa con Dybala sembra funzionare davvero bene. Con i due in campo sono arrivate due vittorie convincenti ma la firma principale porta senz’altro il suo nome. Ieri è stato un po’ croce e delizia della squadra poiché ha segnato, si è procurato il rigore, ha servito un assist al bacio ma allo stesso tempo deve cercare di essere meno egoista (passa poco la palla) ed ha sbagliato due reti clamorose che potevano regalargli il 10 in pagella.

DYBALA 7 – Prima prestazione ben oltre la sufficienza per la Joya che ieri ha incantato i suoi tifosi con accelerazioni, dribbling e belle giocate tanto che sembrava di rivedere quello più volte apprezzato a Palermo. Se Allegri continuerà a dargli fiducia non se ne pentirà, ne siamo certi.

CHIELLINI 5,5 – Per il centrale bianconero non è stata una grandissima domenica bisogna dirlo. Mentre Bonucci e Barzagli sono stati quasi impeccabili, non si può dire lo stesso del livornese che in diverse occasioni ha rischiato di combinare pasticci effettuando passaggi pochi precisi ai compagni.

HERNANES 5 – Anche ieri è il Profeta è stato poco presente nel centrocampo bianconero. Anzi, specialmente nel primo tempo ha tentato di mettersi in mostra con qualche serpentina e tiro (innocuo) dalla distanza. Ma è troppo poco.

Top & Flop Bologna:

MOUNIER 6,5 – Aveva illuso i suoi realizzando dopo pochi minuti la rete dello 0-1. Il francese ancora una volta ha dimostrato le sue doti tecniche e il feeling con la rete ma solo lui non può bastare.

PULGAR 6 – Tra i meno peggio della squadra c’è anche il cileno che ha svolto abbastanza bene ciò che gli aveva chiesto il suo tecnico. Propositivo, in particolare nel primo tempo, poi si è annullato come tutta la squadra nella ripresa.

DIAWARA 6 – Anche l’ex San Marino ha giocato bene il primo tempo. E’ un classe ’97, ha ancora tanto da imparare però non ha sfigurato contro i Campioni d’Italia, la sua prestazione è stata dignitosa.

DESTRO 5 – Ennesima partita deludente per l’ex di Roma e Milan che sta faticando tantissimo ad imporsi a Bologna. Dovrebbe essere l’attaccante che con la sua freschezza possa fare la differenza ma ancora non riesce a sbloccarsi.

BRIENZA 4,5 – Mai in partita. Le sorti del Bologna dipendono anche da lui ma ieri non ha mai tirato in porta né creato pericoli dalle parti di Buffon.

Gli emiliani rimangono così il fanalino di coda del campionato con 3 punti, la Juventus invece ottiene una vittoria che le permette di respirare e di stabilirsi quasi a metà classifica con 8 punti. La strada verso i piani alti è ancora ripida e piena di insidie, decisivo sarà il prossimo match di campionato che vedrà i bianconeri impegnati a “San Siro” contro l’Inter.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *