Pasquale Conte
No Comments

Guida alla settima giornata del campionato di Serie A

Guida alla settima giornata del campionato di Serie A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ecco la guida completa per le partite di Serie A che si giocheranno nella settima giornata per non perdervi nessuna emozione in campo

Tanti i big match in programma per la settima giornata di Serie A, che avrà il via proprio oggi alle 18:00 con Carpi-Torino e seguirà alle 20:45 con il match di Verona Chievo-Hellas V. A chiudere la giornata il big match di Domenica sera Milan-Napoli. Ecco la guida completa, partita per partita.

CARPI-TORINO — Ad aprire la settima giornata ci sarà questo interessante match che vede sfidarsi l’ultima in classifica, il Carpi, contro il Torino di Ventura che con una vittoria potrebbe addirittura andare in vetta alla classifica, in attesa delle partite di Inter e Fiorentina in programma Domenica. Sarà interessante vedere se il Carpi riuscirà a fermare la squadra di Ventura, che sembra lanciatissima e sulle onde dell’entusiasmo, trascinata dai vari Baselli, Bruno Peres e il bomber sempreverde Fabio Quagliarella.

CHIEVO-VERONA — Alle 20:45 va di scena al Bentegodi uno dei tanti derby della Serie A. Sicuramente non è uno dei più sentiti, ma i motivi d’interesse sono tanti, a partire dall’andamento che stanno avendo le due squadre in Serie A. Il Chievo, dopo un inizio molto deciso ha rallentato, ma resta comunque nella parte sinistra della classifica, l’Hellas Verona è ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato e, fin ora, ha collezionato 3 pareggi e 3 sconfitte. Le mancanze dei bomber Luca Toni e Giampaolo Pazzini si faranno sentire, soprattutto quando il Chievo ha giocatori come Alberto Paloschi.

EMPOLI-SASSUOLO — Le due sorprese della passata stagione si sfideranno alle 12:30 di Domenica al Castellani di Empoli. Dopo un inizio in salita, l’Empoli ha trovato i primi 3 punti e sicuramente vorrà continuare a fare punti per risalire la classifica che, al momento, li vede al 17 posto. Il Sassuolo è ormai una conferma, la squadra di Di Francesco è infatti l’unica ad essere ancora imbattuta in Italia ed una delle poche in Europa ad avere questo primato. Berardi e Defrel in attacco fanno la differenza, la squadra continua a giocare un gran calcio e chissà, magari un posto in Europa non è un azzardo così grande come appariva ad inizio stagione.

PALERMO-ROMA — Le due squadre si sfideranno alle 15 allo stadio Renzo Barbera. Il Palermo di Iachini arriva da prestazioni non convincenti, la squadra ha raccolto 7 punti nelle prime 6 giornate ma comunque, a detta di Zamparini, il posto dell’allenatore non è in bilico. La Roma di Garcia arriva dalla clamorosa sconfitta contro il Bate Borisov in Champions League e dovrà senza dubbio riscattarsi. Le assenze sono tante e pesanti, soprattutto in attacco dove non ci saranno Dzeko e il capitano Totti. Se l’obiettivo è lo scudetto, i giallorossi devono trovare continuità, iniziando da Domenica.

SAMPDORIA-INTER — Sampdoria-Inter è a mio parere il match spartiacque per la stagione nerazzurra. Bisogna capire, dopo i 4 gol subiti contro la Fiorentina nell’ultima giornata di campionato, se le 5 vittorie consecutive della squadra di Mancini siano state frutto di un calendario fortunato o se veramente l’Inter può puntare al campionato. La Sampdoria, soprattutto a Marassi, non è un avversario semplice. L’attaccante Eder, vicino proprio ai nerazzurri in estate, è in stato di grazia, è il capocannoniere di quest’inizio di stagione e sfiderà il capocannoniere della passata stagione, Mauro Icardi, che tra l’altro è il grande ex della partita.

UDINESE-GENOA — Altra partita delle 15 è Udinese-Genoa, che si giocherà al Friuli di Udine. La squadra di Colantuono non ha avuto un buon inizio in questa stagione, ha vinto due sole partite e ha già perso quattro volte. Con un Di Natale non in forma, il peso dell’attacco cade tutto su Duvan Zapata e Thereau, che devono dimostrare di essere attaccanti validi. Il Genoa di Gasperini arriva dalla vittoria in campionato contro il Milan di Mihajlovic. L’inizio di campionato è stato analogo a quello dell’Udinese, due vittorie e quattro sconfitte nelle prime sei giornate. C’è bisogno di un inversione di rotta, che la partita contro il Milan sia stato l’inizio?

LAZIO-FROSINONE — Uno dei 3 derby laziali di questa stagione si giocherà questa Domenica all’Olimpico di Roma. La Lazio di Pioli sfida il neopromosso Frosinone di mister Stellone. La squadra di Pioli arriva da una vittoria sofferta in Europa League contro il Saint-Etienne. L’inizio di campionato è stato comunque soddisfacente, infatti i biancocelesti si trovano a 3 sole lunghezze da Inter e Fiorentina. Il Frosinone di Stellone ha trovato la prima vittoria storica in Serie A e quindi i primi 3 punti. La voglia di continuare c’è, non sarà facile battere la Lazio ma sicuramente la possibilità c’è.

JUVENTUS-BOLOGNA — La Juventus di Max Allegri ha ritrovato la vittoria in Champions League contro il Sevilla e, soprattutto, ha ritrovato la vittoria allo Juventus Stadium e ritrovato un giocatore come Sami Khedira. Adesso è il momento delle conferme, la Juventus non può continuare a giocare come ha fatto nelle prime giornate di Serie A, sono i campioni uscenti, i finalisti della scorsa Champions League e, pur avendo perso tre giocatori fondamentali, devono ritrovare la loro dimensione. Il Bologna è fermo a quota 3 punti, è penultimo davanti al Carpi e sicuramente se si vuole salvare deve cominciare a far punti. Squadre come Frosinone e Chievo hanno dimostrato che non è impossibile fare punti allo Juventus Stadium, bisogna provarci.

FIORENTINA-ATALANTA — Stato di grazia per l’attuale capolista della Serie A. Dopo la vittoria a San Siro contro l’Inter e la Kalinic-Mania, è arrivata anche la vittoria in Europa League e al momento l’entusiasmo è alle stelle. La squadra di Sousa deve continuare a vincere per dimostrare di essere una squadra consolidata, forte anche delle basi lasciate da Vincenzo Montella. L’Atalanta di Edy Reja ha avuto un buon inizio, è ottava e non ha nulla da rimproverarsi per queste prime partite. Sicuramente non hanno voglia di essere una vittima sacrificale e andranno al Franchi per giocarsela.

MILAN-NAPOLI — Il big match che chiude la settima giornata è Milan-Napoli, partita che si giocherà Domenica alle 20:45 a San Siro. Il Milan di Mihajlovic continua ad alternare buone prestazioni a prestazioni disastrose. L’ultima sconfitta contro il Genoa è l’emblema di una squadra ancora alla ricerca di una propria identità. Se si vuole cambiare rotta, bisogna farlo vincendo partite come questa. Il Napoli di Sarri, dopo un inizio difficile, sembra aver trovato la giusta quadratura del cerchio, e soprattutto ha ritrovato un Gonzalo Higuain in splendida forma. Questo Napoli può sicuramente far male a San Siro, e se la giocherà fino alla fine per fare altri punti in campionato e scalare la classifica.

Pasquale Conte

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *