Modestino Picariello
No Comments

Roma-Garcia: prove tecniche di divorzio giallorosso

Le dichiarazioni della Roma dopo la sconfitta col Bate Borisov: Houston, non abbiamo solo un problema, ma l'ennesima figuraccia nella capitale

Roma-Garcia: prove tecniche di divorzio giallorosso
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Le dichiarazioni della Roma dopo la sconfitta col Bate Borisov: Garcia “Meritavamo il pareggio!”, Florenzi “non è vero, abbiamo preparato malissimo la partita”. Houston, non abbiamo solo un problema, ma l’ennesima figuraccia nella capitale

Garcìa, il suo addio alla Roma a fine stagione pare scontato

Garcìa, il suo addio alla Roma a fine stagione pare scontato

VOLTI NUOVI, USANZE VECCHIE – Sull’importanza di Florenzi come personaggio per questa Roma avevamo già discusso, e nelle sue parole lui rappresenta la squadra come solo il capitano Totti potrebbe fare, e questo rende ancora più gravi le sue dichiarazioni! Al netto delle colpe specifiche dei singoli citati (Garcia ci ha capito pochissimo, ma due gol su tre sono arrivati dalla fascia lasciata scoperta proprio da Florenzi, per non parlare del problema portiere), non è possibile che solo alla Roma si metta in discussione l’allenatore davanti ai microfoni come se fosse una cosa normale e abituale nel calcio, o, per meglio dire, nel calcio che conta o per gli allenatori che contano.

LE ABITUFINI DELLA ROMA

CORSI E RICORSI STORICI – Ma le abitudini della Roma sono novità per il resto del mondo, quindi Garcia al momento di trova ultimo di una discreta fila di tecnici che la squadra ha scaricato praticamente remandogli contro e costringendo il presidente di turno all’esonero: dai sicuri Zeman e Ranieri al più che possibile esonerato dalla squadra Spalletti. Con una novità interessante, però: generalmente questi avvertimenti all’esonero mancavano. Molto probabile che la squadra, con queste dichiarazioni, abbia tastato il terreno presidenziale, quindi la patata bollente è ora tutta in mani americane. Chi ama il calcio e guarda da fuori le vicende giallorosse difficilmente avrebbe dubbi, aggiungendo un po’ di moralismo: tutta la vita con Rudi Garcia, i giocatori imparino a rispettare chi è deputato a dare gli ordini e la smettano di fare i viziati. Ma il calcio è bello anche perché possiamo scaricare i nostri ideali sui suoi difetti e per questo provare a sentirci migliori. E quindi? Rutti pronti con popcorn e coca cola in mano, sta per cominciare la nuova stagione dello spettacolo più premiato all’Olimpico! Un grande classico: “Divorzio all’italiana, anzi, alla giallorossa”

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *