Raul Parrella
No Comments

Grande Napoli, una città intera sorride grazie a te

Grande vittoria degli azzurri, che hanno dominato il confronto, regalando il sorriso in questa domenica a tutti i suoi tifosi

Grande Napoli, una città intera sorride grazie a te
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Questo risveglio domenicale per tutti i tifosi del Napoli ha qualcosa di diverso, qualcosa di speciale. Sarà perchè ieri sera, nello scontro definito da molti come quello tra le due cadute principali di questo campionato, il Napoli ha annichilito la Juve, giocando una partita di quantità e qualità che ha messo alle strette gli uomini di Allegri e che ha esaltato il pubblico del San Paolo, che alla fine del match, insieme a tutti i calciatori, è esploso in una festa che solo una vittoria contro i bianconeri può far scoppiare.

HIGUAIN&INSIGNE E TUTTI A CASA – Insigne sta diventando sempre più forte e decisivo. Ormai è sotto gli occhi di tutti e gran parte del merito va dato a Sarri, che disegnandogli quel ruolo da trequartista, che in alternativa diventa un ala, lo ha messo in condizione di poter esprimere al meglio tutte le sue qualità, dimostrate ieri con quel uno-due con Higuain che gli ha permesso di piazzare la palla alle spalle di Buffon in maniera impeccabile. Ormai anche gli infortuni sono solo un vecchio ricordo, visto che lo spavento preso quando si è accasciato dolorante al ginocchio operato, è calato visto che è solo una piccola distorsione. Grande partita anche del Pipita, che ha chiuso le ostilità con un gran sinistro, lasciandosi andare poi ad una esultanza degna del clima della partita.

Jorginho ha ormai preso in mano le chiavi del centrocampo

Jorginho ha ormai preso in mano le chiavi del centrocampo

JORGINHO RINATO – Oltre alla vittoria e alla prestazione di livello dei solito calciatori, si è messo in mostra anche Jorginho, che dopo le brutte prestazioni dell’anno passato, sta finalmente iniziando a giocare da Napoli, con un centrocampo a tre a lui più congeniale e con la concorrenza di Valdifiori, al quale sta rubando movimenti e giocate, guadagnandosi sempre di più un posto da titolare.

In molti non capiranno tutta quell’euforia post-partita, ma Napoli-Juventus non è una partita come le altre. Ora i tifosi sono felici e sorridenti, ma se fosse andata diversamente, questa domenica sarebbe stata peggio di un lunedi mattina.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *