Sanda Urda
No Comments

MotoGP Aragon, Marquez indiavolato in qualifica

Maerc si prende la pole davanti a Lorenzo e Iannone, Rossi sesto

MotoGP Aragon, Marquez indiavolato in qualifica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La MotoGP apre la seconda giornata di lavoro, in vista del Gran Premio Movistar de Aragon, con la terza sessione di prove libere che proclama i primi dieci diretti alla Q2. Viste le temperature basse e le tante scivolate (Miller, Vinales, Petrucci, Baz e Smith, tutti alla curva due), i big non hanno spinto al massimo, e i promossi sono: Marquez, Lorenzo (con il crono di ieri), Pedrosa, Rossi, Iannone e Crutchlow che precede la copia Yamaha Tech3, mentre le Suzuki chiudono la top ten. Nel pomeriggio si continua con l’ultima sessione di libere, per poi finire con le due fasi di qualifica, Q1 e Q2.

RACCONTO DELLA Q1– I papabili per la tappa seguente sono in tre, Dovizioso e le due OCTO Pramac di Petrucci e Hernandez, ma dopo quindici minuti di possibilità, passano Danilo e Yonny, beffando sul finale Andrea che era in vetta. Peccato per il buon Dovi, domani partirà dalla tredicesima casella.

MotoGP foto:Alessandro Giberti

MotoGP Jorge Lorenzo 2° ad Aragon in Q2

RACCONTO DELLA Q2– La lotta della pole ha visto tre giri lanciati per ognuno, e nonostante scivola al suo ultimo, Marc Marquez (Repsol Honda Team) conquista la settima pole stagionale da record con il suo primo giro lanciato, chiuso in 1’46.635. Anche senza ali, Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) vola fermandosi a solo un decimo dal connazionale, con il suo 1’46.743, degno d’orgoglio, sopratutto perché il passo del maiorchino c’è. I due sono gli unici ad abbattere il muro del ’47, quindi Andrea Iannone (Ducati Team) chiude la prima fila in 1’47.178, nonostante i problemi alla spalla sinistra, il pilota di vasto sembra gioire dei cambiamenti portati qui dalla casa di Borgo Panigale, a differenza del compagno di squadra, in difficoltà. Quarto Pol Espargarò (+0.699) in sella alla Yamaha Tech3, che precede l’altro alfiere Repsol, Dani Pedrosa (+0.722) e il leader nella classifica iridata, Valentino Rossi (+0.857), quale deve ancora sistemare il setting, e sembra preoccupato. Apre la terza fila Aleix Espargarò (Team Suzuki Ecstar) conquistata all’ultimo giro, in compagnia di Cal Crutchlow (LCR Honda) e a chiudere Danilo Petrucci (OCTO Pramac Racing) nono, risalito dalla Q1 con un ottimo giro in 1’47 alto.

La classe regina torna in pista ad Aragon, alle 09:40 per il WUP e dalle 14:00 con la quattordicesima gara della stagione, #AragonGP.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *