Francesco Ricciardi
No Comments

Cazzo che Balo. Mario is back

Supermario e il Milan, storia d'amore che sboccia. E' tornato per davvero?

Cazzo che Balo. Mario is back
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Balo is back. SuperMario, dopo un anno di tribuna a Liverpool, si è ripreso il Milan. Il centravanti italiano, infatti, alla prima da titolare, ha messo a segno subito un grandissimo gol su punizione, ma non solo: l’ex City ha anche offerto una grande prestazione, giocando davvero un’ottima partita, aiutando spesso i compagni e lottando come un leone.

CURA MIHA – Erano anni che non si vedeva un Balotelli sorridente dopo una rete. Erano secoli che Mario non lottava assieme ai compagni per qualcosa di importante. La cura Mihajlovic sta dando i suoi frutti insperati. Attento, preciso, generoso. Il nuovo Balo è anche questo: applicazione negli allenamenti, puntualità, correttezza in campo.  Ad Udine non ha mai reagito ad una provocazione e di calci, alcuni regalati, ne ha subiti tanti. L’allenatore serbo si è detto soddisfatto del rendimento del suo numero 45, ma vuole ancora di più.

BRAVI A CREDERCI – Rispetto agli anni passati di Balotelli è rimasto davvero poco, sembra totalmente un’altra persona. I tifosi del Diavolo si augurano non sia un fuoco di paglia, ma gli indizi sono già tanti: ottimo ingresso nel derby e gol alla prima da titolare, con tanto di prestazione super. Insomma, per sperare c’è tutto, ma ora la palla passa all’ex Liverpool. Bravi a credere, ancora una volta in Supermario, sia Galliani, artefice del capolavoro di mercato, sia Miha, che ha dato il via libera all’operazione e ha messo in riga il talento rossonero.

Ora la risposta, anzi la conferma, al campo: contro il Genoa Balotelli dovrebbe partire di nuovo titolare, per dimostrare al mondo del calcio che lui c’è ed è tornato. Questa volta per sempre. Con la sua squadra del cuore e la maglia del Milan sulle spalle. Perché,si sa, a volte, certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi  ritornano.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *