Roberto Cusimano
No Comments

Le 5 reti indimenticabili del mercoledì di Serie A

Il turno infrasettimanale di A ha regalato poche reti, ma belle e importanti. Abbiamo scelto le principali cinque

Le 5 reti indimenticabili del mercoledì di Serie A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il turno infrasettimanale di Serie A ha regalato meno reti del previsto. In otto gare infatti ci sono state appena dodici segnature, di cui dieci nella ripresa. Sarà stata la stanchezza di alcuni calciatori (visti i troppi impegni ravvicinati), la poca lucidità sotto porta degli attaccanti, ma soprattutto i miracoli di alcuni portieri (Viviano e Leali su tutti). Tuttavia emozioni e sorprese non ne sono mancate, così come non sono di certo mancati i bei gol, alcuni arrivati nei minuti finali delle partite. Ne abbiamo selezionato cinque, che andranno a comporre la top five del mercoledì di campionato.

5) KUBA BLASZCZYKOWSKI – Bella prestazione del giocatore polacco che ha avuto il merito di sbloccare la gara vinta dalla Fiorentina contro il Bologna. L’ex Borussia Dortmund è stato bravo a sfruttare la spizzata di testa di Vecino e concludere con il destro, non lasciando scampo a Mirante.

4) AUTOGOL MANOLAS – Bellissimo per coordinazione e importantissimo ai fini del risultato l’autogol del difensore greco Manolas, che ha di fatto regalato i tre punti alla Sampdoria. Al minuto 85 infatti il solito scatenato Eder aveva messo un bel pallone al centro dell’area, che poteva tranquillamente essere spazzato da uno dei difensori giallorossi, ma Manolas nel tentativo di spazzarlo se l’è buttato dentro la propria porta.

3) FELIPE MELO – L’Inter continua a vincere e, approfittando dei risultati delle altre, sta provando la prima fuga stagionale. Ieri a “San Siro” è arrivato l’ennesimo 1-0 della stagione e stavolta a firmare la vittoria ci ha pensato l’ex Galatasaray  Felipe Melo con un colpo di testa che ha lasciato pietrificato il brasiliano Rafael.

2) LEONARDO BLANCHARD – Da un colpo di testa all’altro. Ieri sera allo “Stadium” si è consumata un’altra tragedia sportiva in casa Juventus. Dopo Udinese e Chievo infatti anche il Frosinone di Stellone è riuscito a segnare e portare punti a casa. La rete del pareggio dei laziali è arrivata al 92′ grazie ad un colpo di testa del difensore toscano, bravo a divincolarsi tra le maglie bianconere e a battere Neto nell’unica azione costruita dalla sua squadra in tutta la ripresa.

1) FELIPE ANDERSON – Debutto da titolare in campionato con la maglia della Lazio e rete fenomenale per il talento brasiliano. Ha fatto impazzire per tutta la gara i difensori genoani, a tratti è sembrato di vedere l’Anderson ammirato e decantato lo scorso anno. Stupendo il tiro a giro che ha battuto l’incolpevole Lamanna a metà ripresa. Per lui un 8 pieno in pagella.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *